Cronaca

Caso Coingas, il giorno dei riti abbreviati: Staderini ancora protagonista

Saranno definiti oggi i riti abbreviati per il caso che ha scosso Arezzo. Prima le richieste del pm e poi la parola ai difensori

Prima il pm avanzerà le richieste di condanna. Poi la parola passerà agli avvocati difensori per l'arringa finale. Nuovo appuntamento con l'udienza preliminare per il caso Coingas. Oggi saranno i due riti abbreviati, quelli chiesti per Sergio Staderini, ex presidente di Coingas, e Jacopo Bigiarini, legale dello studio Olivetti Rason, al centro del procedimento. 

Proprio il legale fiorentino, in vista di questa udienza, ha inviato un assegno circolare del valore di 14mila 560 euro, pari all'importo della consulenza del quale era incaricato, a Coingas. Sarebbe una sorta di risarcimento.

Secondo l'ipotesi della Procura, che prende spunto dalle intercettazioni - e in seguito dalle dichiarazioni - di Sergio Staderini, quello ricevuto da Bigiarini non sarebbe stato un compenso "reale" per attività effettivamente svolte, ma solo un'operazione di comodo: un modo per far circolare il denaro da Coingas allo studio di Olivetti Rason. Ma a cosa servivano quei 14mila 560 euro? Stando alla tesi sostenuta dal procuratore Rossi sarebbero stati necessari per permettere l’assunzione nello studio legale Olivetti Rason di una avvocatessa legata al direttore di una prestigiosa testata giornalistica toscana, con l'obiettivo di ottenere "buona stampa" per il sindaco di Arezzo, Alessandro Ghinelli. 

Per quanto riguarda Staderini - difeso dall'avvocato Francesco Molino -, la sua ricostruzione dell'intera vicenda - nelle tante sfaccettature che hanno poi portato ad altrettanti filoni d'inchiesta - è già stata "cristallizzata" in incidente probatorio. In questo modo le sue parole potranno essere utilizzate come prova nell'eventuale procedimento che si incardinerà qualora il gip decidesse di rinviare a giudizio gli altri imputati. Staderini si è mostrato collaborativo e questa sua disponibilità potrebbe tradursi in richieste leggermente più lievi da parte della Procura. 

La sentenza del gup Claudio Lara è attesa per il 6 luglio. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Coingas, il giorno dei riti abbreviati: Staderini ancora protagonista

ArezzoNotizie è in caricamento