"Situazione preoccupante a Badia Tedalda, vicini al sindaco: ci stiamo adoperando"

La nota del presidente della Provincia di Arezzo Silvia Chiassai: "Per circoscrivere e tenere sotto controllo il diffondersi del virus sono già stati avviati tutti i protocolli sanitari"

Silvia Chiassai Martini, presidente della Provincia di Arezzo, interviene sulla vicenda di Badia Tedalda dove si sono registrati in questi giorni un numero altissimo di positivi al coronavirus: 28 infettati e due deceduti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Decine di tamponi in paese

"Sto seguendo con attenzione la delicata questione dell’emergenza sanitaria a Badia Tedalda,  dove il numero dei contagi è preoccupante se consideriamo che la cittadina conta solamente 600 abitanti. Per circoscrivere e tenere sotto controllo il diffondersi del virus sono già stati avviati tutti i protocolli sanitari ed eseguiti 70 tamponi a coloro che hanno avuto contatti diretti con le persone risultate positive al Covid-19. In un momento come questo è indispensabile parlare della nostra Provincia come di una comunità unica, siamo tutti attivi in soccorso al sindaco di Badia Tedalda Alberto Santucci, al quale esprimo la mia vicinanza e solidarietà, che sta facendo l'impossibile. Tanti sono i Comuni del territorio che si stanno adoperando e voglio ringraziarli personalmente; anche io, ho inviato 200 mascherine e 16 camici, per cercare di dare un sostegno ad una comunità che sta avendo un'incidenza fortissima. E’ fondamentale che alla Provincia tutta, vengano dati  i dispositivi di sicurezza e i tamponi necessari in primis agli operatori dei presidi sanitari e alla forze dell’ordine sempre in prima linea, non possiamo aspettare oltre, bisogna fare presto e subito per circoscrivere il fenomeno e avere contezza della situazione di positività per non creare focolai che si potrebbero estendere in tutto il nostro territorio ."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma della strada: perde la vita in un terribile schianto alle porte di Arezzo

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Muore a 24 anni nello schianto tra Monte San Savino e Arezzo

  • Doppio dramma della strada: Enrico e Stefano, due vite spezzate

  • Ciclista va in arresto cardiaco e cade rovinosamente. Rianimato: è grave

  • "Addio Enrico", quell'amore per moto e calcetto. Il dolore di Palazzo del Pero: attesa per i funerali

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento