rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca

Terrorizzato da botti di fine anno scappa correndo a zig zag in A1: pastore tedesco salvato dalla Stradale

A salvare il cane e scongiurare incidenti stradali sono stati gli agenti della sottosezione della polizia stradale di Battifolle

A terrorizzarlo sono stati i botti di fine anno. Quel continuo susseguirsi di scoppi e rumori lo avevano così tanto spaventato da convincerlo a scavalcare il ricenino e correre a perdifiato verso un luogo sicuro e silenzioso. Poi al mattino, forse nel tentativo di trovare la strada di casa, si è nuovamente perso finendo per fare ingresso in autostrada. Disavventura a lieto fine per Otto, pastore tedesco di 4 anni fuggito dalla propria abitazione durante la notte del 31 dicembre scorso. A salvare il cane e scongiurare incidenti stradali sono stati gli agenti della sottosezione della polizia stradale di Battifolle che, la mattina del 1° gennaio 2022, hanno recuperato l’animale nei pressi del casello di Chiusi, provincia di Siena.

L’accaduto

Poco dopo le 11 del primo giorno dell’anno, gli agenti della Polstrada sono stati allertati dal centro operativo della stradale di Firenze in quanto alcuni automobilisti avevano segnalato la presenza di un pastore tedesco che “correva all’impazzata tra le corsie di marcia e di sorpasso”. Poco dopo una pattuglia ha raggiunto il chilometro 403 della carreggiata nord nei pressi del casello di Chiusi. Qui gli agenti hanno prima rallentato il traffico e poi hanno tentato di avvicinare il cane. “Ma lui - spiegano i poliziotti aretini - ,ancora in preda al panico, non ne voleva proprio sapere di farsi prendere”. Così per convincerlo a fidarsi gli agenti hanno pensato di offrirgli qualcosa da mangiare. Avendo in auto una brioche ne hanno fatto dei bocconcini con i quali, finalmente, il pastore tedesco si è fatto avvicinare: le carezze e le parole pacate degli agenti hanno fatto il resto. Rassicurato e coccolato è stato portato presso la sede della sottosezione di Battifolle dove, dopo essere stato scaldato e rifocillato, è stato affidato all’Enpa di Arezzo in attesa di rintracciare il proprietario.

“Otto - spiegano ancora dalla sottosezione di Battifolle - era scappato da casa, situata nei pressi del casello di Chiusi, perché impaurito dagli scoppi dei petardi esplosi la notte di capodanno. Domenica 2 gennaio il proprietario lo ha potuto riabbracciare e riportare a casa dove è stato accolto dai piccoli di casa che nelle ore prima erano disperati per la sua scomparsa”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terrorizzato da botti di fine anno scappa correndo a zig zag in A1: pastore tedesco salvato dalla Stradale

ArezzoNotizie è in caricamento