rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca Tortaia / Via Eugenio Montale

Case evacuate, la storia di Patrizia: "Mio marito invalido al 100 per cento, un calvario trovare una sistemazione"

"Buttati fuori in 5 giorni: ci siamo visti arrivare i vigili a casa senza sapere come e perché. Ma da cinque anni segnalavamo l'anomalia"

"Da cinque anni segnalavamo i problemi nella palazzina di via Montale, ma nessuno si è mosso. Poi in 5 giorni siamo dovuti uscire di corsa". E' una testimonianza toccante quella di Patrizia, una signora che vive nella palazzina di Tortaia evacuata a causa di un pilone in cemento armato che ha ceduto facendo abbassare il solaio. 

Per la sua famiglia, e per altre tre, sono state proposte delle soluzioni. Ma per Patrizia e per il marito si è trattato di un vero e proprio calvario.  

"Si, perché nonostante mio marito sia invalido al 100% ci hanno proposto una sistemazione in albergo in una zona difficile per noi da raggiungere - racconta la signora - . Si trattava di una struttura ricettiva situata in centro storico ( via Bicchieraria ), senza ascensore: non avevamo né colazione né pranzo né cena. Avremmo dovuto parcheggiare in via Pietri e poi andare a piedi. Ma mio marito dopo che uno ha fatto dialisi non ha nemmeno la forza di respirare, non poteva fare quel tragitto a piedi". 

Problemi si sarebbero verificanti anche nelle fasi dello sgombero. Perché alla famiglia sarebbe stato assicurato che ci sarebbe stata una ditta qualificata: "Dato che mio marito era convalescente da un intervento e io da sola non sarei riuscita a fare tutto. Ma ci hanno rigato tutto. Per fortuna c'erano i miei figli che ci hanno aiutati".

In attesa del termine dei lavori la famiglia sarebbe dovuta poi andare in un altro appartamento. "Una casa che ad oggi non uso - racconta la donna - perché molto umida, dove ci sono state fuoriuscite dalle fogne che hanno rovinato i mobili. Ci siamo lamentati, ma ci hanno risposto che per i mobili non hanno l'assicurazione. Mi domando, se questa è la gestione Arezzo Casa forse è il caso di rivederla? Capisco il problema della sicurezza, ma se le case fossero mantenute meglio credo che non arriveremmo a questo punto".

E poi la preoccupazione e l'ansia dovuta alla gestione dell'evacuazione: "Ci hanno buttati fuori in 5 giorni, senza una chiamata dal presidente ma solo chiamate da dei suoi collaboratori. Ci siamo visti arrivare i vigili a casa senza sapere cosa e come": 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Case evacuate, la storia di Patrizia: "Mio marito invalido al 100 per cento, un calvario trovare una sistemazione"

ArezzoNotizie è in caricamento