Il 31enne irregolare scoperto a Saione portato al Centro di permanenza per il rimpatrio di Torino

L’Ufficio Immigrazione, rintracciato il passaporto che ne ha confermato generalità e provenienza, ha avviato le procedure di espulsione facendo accompagnare, con decreto del questore di Arezzo, il gambiano al Centro di permanenza per il rimpatrio di Torino

E' stato accompagnato a Torino l'uomo irregolare sorpreso due giorni fa a Saione, in occasione del maxi controllo del questore. Si tratta di un 31enne gambiano, già destinatario di decreto di espulsione emesso dal prefetto di Arezzo del 7 luglio scorso e inottemperante all’ordine del questore di Arezzo ad abbandonare il territorio nazionale entro i successivi 7 giorni. Per questo, l’Ufficio Immigrazione, rintracciato il passaporto che ne ha confermato generalità e provenienza, ha avviato le procedure di espulsione facendo accompagnare, con decreto del questore di Arezzo, il gambiano al Centro di permanenza per il rimpatrio di Torino, in attesa della sua effettiva espulsione dal territorio nazionale.

VIDEO | I controlli a Saione

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • Coronavirus, sono 2.207 i nuovi casi in Toscana. 48 i decessi: quattro sono aretini

  • In aula insieme ad Angelo. La storia di una classe tornata sui banchi per non lasciare solo l'amico

  • Coronavirus: 1.892 nuovi casi e 44 decessi. I dati della Regione Toscana

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento