Cronaca

Buonriposo, croci appese agli alberi e altarini costruiti con i sassi del fiume: mistero lungo l'Arno

Sassi impilati come fossero altarini, croci nel mezzo del fiume e appese agli alberi, frasi della Bibbia scritte sui sassi. Sono apparsi dall'inizio della stagione calda a Buonriposo, nel piccolo spicchio di paradiso strappato al degrado che si...

buonriposo croci7

Sassi impilati come fossero altarini, croci nel mezzo del fiume e appese agli alberi, frasi della Bibbia scritte sui sassi. Sono apparsi dall'inizio della stagione calda a Buonriposo, nel piccolo spicchio di paradiso strappato al degrado che si trova a pochi chilometri dalla città. Con l'Arno che scorre, la spiaggetta di sassi, la buca dove pescare e fare il bagno. Generazioni di aretini si sono tuffati lì. Oggi, dopo una serie di campagne e di azioni spontanee dei cittadini per ripulire l'area dal degrado su cui versava, una inquietante sorpresa. I primi a raccontarla, incuriositi da questo mistero di mezza estate, sono stati proprio gli adolescenti che frequentano la "spiaggia". Un salto per una merenda all'aria aperta, un tuffo, o una pizza sugli scogli. Poi la comparsa delle strane "opere" e la presenza di un signore di mezza età che cerca di allontanarli se si avvicinano troppo agli "altari".

Le immagini del tratto di fiume sono state pubblicate su Facebook da Flavio Sisi nel suo profilo privato:

Di ciò che vi scrivo - si legge nel post - ho informalmente interessato le forze di polizia oltre una settimana fa ma, sapendo le difficoltà che incontrano in situazioni ben più gravi di questa, immagino possano fare ben poco. Da settimane sono comparse queste cose: croci appese agli alberi, croci sparse ovunque formate con rami e l'argilla del fiume, strane pile di sassi, un piccolo santuario che ha le fattezze di una lapide, un'incisione in latino con la cenere che recita "Agnello di Dio che togli i peccati del mondo dona a noi la pace.

Ma perché allestire questi altarini? Qual è lo scopo? Chi ha visto l'area è rimasto particolarmente colpito: di fatto non si configurerebbero reati da perseguire, ma l'intera vicenda lascia sbalorditi e rimane avvolta nel mistero. C'è chi ha iniziato a pensare che possa trattarsi di qualche rito esoterico e chi invece pensa possa trattarsi della volontà di qualcuno di ricordare i giovani che negli ultimi anni hanno perso la vita in quel tratto di fiume.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buonriposo, croci appese agli alberi e altarini costruiti con i sassi del fiume: mistero lungo l'Arno

ArezzoNotizie è in caricamento