Cronaca

Dissesto di Castiglion Fiorentino, l'ex sindaco Paolo Brandi assolto anche in Appello

In primo grado era stato assolto con formula piena. Arriva il bis a Firenze

Assolto con formula piena "perché il fatto non sussiste". L'ex sindaco di Castiglion Fiorentino Paolo Brandi assolto anche nel processo di Appello a Firenze scaturito dall'inchiesta sul dissesto patito dal Comune della Valdichiana. "Confermata la sentenza di primo grado - dice Brandi assistito dall'avvocato Gaetano Viciconte di Firenze all'uscita dalla seconda sezione penale del tribunale - si chiude la vicenda giudiziaria, ma resta aperta quella politica. A seguito del processo il centrosinistra di Castiglion Fiorentino si è spaccato, il centrodestra è poi salito al governo. Nei prossimi giorni racconterò tutta la mia verità: intanto sono felice di poter tornare. E sosterrò, alle prossime elezioni, il candidato di centrosinistra Luca Casagni a Castiglion Fiorentino".

La vicenda

I fatti contestati risalgono al biennio 2009 e 2010 secondo la pubblica accusa, gli imputati avrebbero occultato debiti fuori bilancio per 1,8 milioni – facendoli passare dal conto terzi – compiendo così il reato di falso ideologico. Stando a questa ricostruzione, in quel periodo il Comune di Castiglion Fiorentino avrebbe prodotto documenti falsi per accendere 5 mutui (dal valore di 400mila euro) con i quali sarebbe stata alimentata la spesa corrente dell’ente, invece di finanziare opere pubbliche. In questo modo sarebbe stata truffata la Cassa depositi e prestiti che li aveva concessi. Ipotesi che però il Riesame ha escluso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dissesto di Castiglion Fiorentino, l'ex sindaco Paolo Brandi assolto anche in Appello

ArezzoNotizie è in caricamento