Botte e cocaina alla figlia 14enne, Tribunale dice no alla perizia psichiatrica sulla giovanissima

Rigettata la richiesta dell'avvocato della madre.

Il processo si è aperto ed è stato subito rinviato al 17 di settembre. In quella data il tribunale di Arezzo tornerà a rievocare la vicenda che vede una mamma 45enne sul banco degli imputati con l'accusa di maltrattamenti e spaccio di droga: entrambi i reati si sarebbero consumati, stando a quanto sostiene la pubblica accusa, ai danni della figlia 14enne. 

Ieri si è celebrata una udienza lampo di fronte al collegio presieduto dal giudice Gianni Fruganti. La legale della donna, l'avvocato Ingrid Bonivari, ha inoltrato la richiesta di una perizia sulla capacità della ragazzina. Richiesta rigettata dalla corte: la giovanissima era già stata sentita in incidente probatorio, durante le fasi dell'udienza preliminare, ed è stato proprio in quella sede che il racconto è stato cristallizzato assumendo così il valore di prova. 

La vicenda

Una vicenda delicata e complessa quella trattata nelle aule del Tribunale di Arezzo, che ha al suo centro il complicato rapporto madre e figlia. Tutto venne a galla il primo luglio del 2018 quando la ragazzina finì in ospedale in seguito a delle percosse. Fu proprio in ospedale che la 14enne ha trovato il coraggio di raccontare la sua verità, dalle botte all'utilizzo di droga ceduta proprio dalla madre e di chiedere aiuto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Toscana: oggi 866 nuovi casi, 13 i decessi. La mappa provincia per provincia

  • Coronavirus: +812 casi oggi in Toscana e due morti. I dati, provincia per provincia

  • Nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre: ipotesi coprifuoco. Novità su scuola e bus

  • Coronavirus, il bollettino della Asl: 64 nuovi positivi nell'Aretino. Ci sono bimbi, studenti e insegnanti

  • "In terapia intensiva anche 50enni senza patologie pregresse", così la nuova ondata del Coronavirus

  • Lo sfogo del direttore di Rianimazione: "Abbracci senza mascherina, la gente non ha capito. Mi sono stancato"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento