Cronaca

Borseggiatrici seriali inchiodate dalle videocamere di sicurezza: tre arresti

I portafogli, privi ovviamente del denaro, sono stati recuperati nelle adiacenze della raccolta carrelli del supermercato di Sansepolcro

Prima le hanno seguite e poi, con grande destrezza, sono riuscite ad avvicinarle ed estrarre il portafogli dalle loro borse fuggendo a bordo di un’auto col denaro. Sono in tutto tre i presunti borseggiatori arrestati dagli agenti dell’ufficio anticrimine del commissariato di Sansepolcro. I poliziotti, dopo aver visionato le immagini delle telecamere di sicurezza di alcuni esercizi commerciali biturgensi e umbri, hanno spedito in carcere N.N 28enne, N.N 27enne e Y.T. 33enne con l’accusa di furto aggravato e continuato. Successivamente i tre sono stati rimessi in libertà in attesa di processo. I tre, due donne e un uomo, sono cittadini bulgari, non avrebbero fissa dimora e a loro carico risulterebbero numerosi precedenti per reati contro il patrimonio.

Ma veniamo ai fatti. Nella mattinata di ieri gli agenti di Sansepolcro “nell’ambito di mirati servizi a contrasto dei reati di tipo predatorio, disposti dalla questura di Arezzo” hanno identificato i tre e avviato controlli specifici nei loro confronti. A seguito di una serie di accertamenti è saltato fuori che nelle prime ore della mattina, erano stati commessi due borseggi presso un supermercato di Sansepolcro e uno di San Giustino Umbro. Dalla visione dei filmati delle telecamere di sicurezza sono saltate fuori immagini inequivocabili che ritraevano le due donne intente a derubare altrettanti malcapitati. Ad attenderle a bordo di un'auto il terzo complice. I portafogli, privi ovviamente del denaro, sono stati recuperati nelle adiacenze della raccolta carrelli del supermercato di Sansepolcro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Borseggiatrici seriali inchiodate dalle videocamere di sicurezza: tre arresti

ArezzoNotizie è in caricamento