Cronaca

Bomba d'acqua nel Cortonese, il Comune chiede lo stato di calamità naturale

"Il Comune di Cortona ha chiesto alla Regione Toscana lo Stato di calamità naturale per i danni causati dalla “bomba d’acqua” caduta di martedì 12 giugno tra località Riccio e il centro urbano di Terontola". E' quanto afferma l'amministrazione...

35143702_1360181490791912_4542126274289598464_n

"Il Comune di Cortona ha chiesto alla Regione Toscana lo Stato di calamità naturale per i danni causati dalla "bomba d'acqua" caduta di martedì 12 giugno tra località Riccio e il centro urbano di Terontola". E' quanto afferma l'amministrazione comunale con una nota. Il violento acquazzone caduto nei giorni scorsi ha infatti causati danni ingenti e per il settore agricolo c'è molta preoccupazione per il destino dei raccolti.

"Questa richiesta - spiega l'Amministrazione comunale - è stata inoltrata non tanto per i danni subiti da strutture pubbliche, che ci sono stati ma con effetti minimi, ma soprattutto per i danni subiti dagli agricoltori e dai cittadini in occasione di questo fenomeno atmosferico straordinario ed imprevedibile. Sarà cura dell'Amministrazione tenere aggiornata la cittadinanza, le imprese e le associazioni di categoria qualora questa richiesta andasse a buon fine".

https://youtu.be/xh7t4ZpVLQQ

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bomba d'acqua nel Cortonese, il Comune chiede lo stato di calamità naturale

ArezzoNotizie è in caricamento