menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bimbo scomparso mentre stava giocando. L'allarme del padre e il ritrovamento dei poliziotti

Nel pomeriggio di sabato 25 aprile momenti drammatici per la ricerca di un bambino di nove anni che si era allontanato mentre giocava fuori dall'ufficio del padre

Una richiesta disperata di aiuto, un'ora di ricerche in un raggio d'azione di un chilometro e poi il ritrovamento da parte dei poliziotti. Infine l'abbraccio con il padre in lacrime per lo spavento.

Questa in sintesi la storia che si è consumata nel pomeriggio di sabato 25 aprile. Intorno alle 17.00 sulla linea d'emergenza è arrivata la richiesta disperata di aiuto da parte di un padre che segnalava la scomparsa del figlio di 9 anni. In particolare l’uomo riferiva di aver perso di vista il piccolo mentre giocava fuori dal suo ufficio.

Immediatamente è stata inviata una volante della Polizia di Stato nel luogo ove era avvenuta la scomparsa del bimbo; gli operatori, dopo aver raccolto le informazioni principali in ordine alla conformazione fisica del bambino e agli indumenti dallo stesso indossati in quella giornata, hanno iniziato le ricerche, perlustrando tutta la zona, senza tralasciare nulla di intentato, spingendosi entro un km dal luogo ove era stato visto per l’ultima volta il piccolo.

Dopo circa un’ora di ininterrotte ricerche, gli operatori sono stati attirati dalla presenza di un bimbo nei pressi di una fontana in piazza Andromeda, che corrispondeva alla descrizione fornitagli poco prima.

Fortunatamente si trattava proprio del bambino ricercato, gli agenti hanno appurato dunque che stesse bene e immediatamentehanno avvisato il padre che poco dopo è giunto sul posto e in lacrime ha riabbracciato suo figlio. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento