Cronaca

Bimbo morto al Thevenin, verso la sentenza. A novembre il caso potrebbe chiudersi

I testi della difesa sono approdati oggi al tribunale di Arezzo. Di fronte al giudice Fabio Lombardo hanno ricostruito quanto avvenuto in quel drammatico giugno di 6 anni fa, quando un bimbo che con la mamma era ospitato a Casa Thevenin, morì dopo...

I testi della difesa sono approdati oggi al tribunale di Arezzo. Di fronte al giudice Fabio Lombardo hanno ricostruito quanto avvenuto in quel drammatico giugno di 6 anni fa, quando un bimbo che con la mamma era ospitato a Casa Thevenin, morì dopo aver ingerito una pastiglia di Subtex, medicina assunta dalla madre che aveva problemi di dipendenze. Il piccolo aveva due anni e si chiamava Diego. Ingoiò la pastiglia mentre la mamma dormiva. Oggi per quella tragedia sono a processo un'assistente sociale di Pisa e un educatore della struttura aretina: sono accusati di omicidio colposo.

Quella di oggi, forse la penultima del procedimento, è stata una udienza fiume. Iniziata alle 9 si è conclusa alle 17,30. In aula c'era la famiglia paterna, che si è costituita parte civile e che ha fatto riaprire il caso. E poi i testimoni. Hanno raccontato, incalzati da domande e dalle schermaglie tra avvocati e pm, come la ragazza sia approdata a Casa Thevenin, in cosa consistesse il suo personale percorso di recupero, quali fossero gli obiettivi raggiunti e quali quelli mancati.

La prossima udienza, a novembre, in teoria potrebbe portare alla sentenza: dovrà essere concluso l'ascolto di un testimone della difesa dell'assistente sociale e forse un consulente. Poi la discussione e la sentenza.

La difesa, che per l'educatore aretino è sostenuta dall'avvocato Corrado Brilli, cercherà di dimostrare l'assenza di un nesso di causalità tra la tragedia e il comportamento degli imputati.

La famiglia paterna, i nonni in prima linea, chiede invece chiarezza sulla morte del piccolo. "Riteniamo che questo processo necessario - avevano dichiarato i familiari all'indomani della prima udienza - , qualsiasi sentenza verrà emessa. Perché un bambino è stato messo in una struttura dove è morto e questo non può essere dimenticato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimbo morto al Thevenin, verso la sentenza. A novembre il caso potrebbe chiudersi

ArezzoNotizie è in caricamento