Cade dal terzo piano e perde la vita. Era il figlio dell'ex calciatore Bacis

Aveva solo 8 anni il bambino che ha perso la vita cadendo da una finestra posta al terzo piano di un palazzo. Era il figlio minore di Michele Bacis

Il piccolo Jacopo Bacis

Erano apparse subito molto gravi le condizioni di quel bambino agli occhi dei sanitari del 118. A nulla sono valse le prime manovre di soccorso e la corsa in ospedale per raggiungere l'elisoccorso Pegaso, che lo avrebbe dovuto portare a Firenze. Non c'è stato nulla da fare. Le ferite riportate in seguito all'impatto con il selciato, a causa di una caduta dal terzo piano della palazzina nel centro storico di Arezzo, non hanno lasciato scampo a quel bimbo.

Dramma ad Arezzo: bimbo di 8 anni precipita dal terzo piano e perde la vita

Vicolo_della_Dea-2Una tragedia che ha sconvolto una città intera anche perché ad essere colpita è la famiglia dell'ex amaranto Michele Bacis. Jacopo, 8 anni, il bambino che ha perso la vita è il secondogenito dell'ex calciatore di Fiorentina e Arezzo, che ha poi guidato come allenatore in due parentesi. L'ex difensore da tempo si è stabilito in città, proprio nel centro storico, a due passi da Palazzo Cavallo sede del Comune di Arezzo, in Vicolo della Dea (nell'immagine a sinistra - foto Teletruria), insieme alla moglie e ai due figli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'allarme è scattato nella serata di ieri verso le 22. Un tonfo sordo e poi un urlo che ha squarciato il silenzio. Oltre ai sanitari del 118 sul posto sono intervenuti anche gli agenti della Polizia di Stato che si sono poi occupati dei rilievi per cercare di ricostruire quanto accaduto. Inutile sottolineare la disperazione della famiglia. Tra l'altro solo poche settimane fa Michele Bacis, originario di Bergamo, era stato colpito da un altro lutto, la perdita della zio a causa del Coronavirus. Adesso il dramma del figlio minore, una autentica tragedia che ha lasciato un'intera città senza parole.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gilet arancioni in piazza, Vasco Rossi rilancia il post di Scanzi: "La farsa ha preso il posto della realtà"

  • Non solo in tv: la Crew Dragon sarà visibile anche nei cieli italiani

  • Scontro frontale tra due moto: morto un centauro di 48 anni

  • Buoni postali fruttiferi, 100mila euro riconosciuti a un risparmiatore aretino. Il caso

  • Mascherine: dal 31 maggio stop alla distribuzione nelle farmacie, in arrivo nuove modalità

  • L'impatto contro un albero, poi l'intervento d'urgenza: muore giovane padre

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento