Sabato, 12 Giugno 2021
Cronaca

Bambina uccisa, incidente probatorio per il padre: sarà valutata la capacità di intendere e di volere

L'uomo ieri era ancora ricoverato all'ospedale delle Oblate di Firenze

Un incidente probatorio per capire se al momento dell'omicidio era in grado di intendere e di volere. Lo ha chiesto il pubblico ministero Laura Taddei dopo l'udienza di convalida dell'arresto di Billal Miah, il 39enne bengalese che ha ucciso la propria bambina di 3 anni e mezzo e ferito il figlio di 12. 

La richiesta è stata avanzata lunedì scorso al giudice per le udienze preliminari Fabio Lombardo, dopo una attenta valutazione delle condizioni mostrate dall'uomo. Il 39enne, infatti, ieri era ancora ricoverato all'ospedale delle Olbate di Firenze, nel reparto di psichiatria. Non avrebbe ancora preso coscienza del terribile delitto che ha commesso.

Nei giorni scorsi è stata eseguita anche l'autopsia sul corpo della bambina. Ad ucciderla sarebbero stati di due fendenti che l'hanno raggiunta al collo e al mento. Aveva ferite anche nelle mani e nelle braccia: probabilmente ha tentato di difendersi. Non sarebbero emerse invece tracce di maltrattamenti o violenze pregresse. 

Il 39enne, non appena sarà dimesso dall'ospedale, tornerà nel carcere di Sollicciano.

La tragedia tra le pareti domestiche

Il terribile delitto è avvenuto lo scorso 21 aprile, nella mansarda di una villetta di Levane dove l'uomo viveva con la famiglia. 

In un violentissimo momento di follia, l'uomo ha prima aggredito il figlio colpendolo alla testa. Poi, quando il ragazzino è scappato, si è accanito sulla figlia, di soli 4 anni. Quindi ha tentato di togliersi la vita gettandosi in un pozzo. 

A chiamare aiuto sono stati i vicini, che hanno dato rifugio al ragazzino in fuga. 

Billal Miha è accusato di omicidio volontario aggravato dal grado di parentela e dalla minorata difesa per la morte della figlia, e di tentato omicidio per l'aggressione al figlio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bambina uccisa, incidente probatorio per il padre: sarà valutata la capacità di intendere e di volere

ArezzoNotizie è in caricamento