Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca Fiorentina

Bimbe scambiate all'asilo, richiesta di chiarimenti alla scuola. Personale spostato ad altre mansioni

I familiari vogliono fare chiarezza su tutti gli aspetti di questa incredibile vicenda. Riservandosi la possibilità di presentare un esposto qualora la risposta della scuola sia ritenuta poco esaustiva

Foto d'archivio

"Una comunicazione scritta alla scuola per chiedere cosa è accaduto". E' quella che nei prossimi giorni sarà inviata all'asilo nido comunale dell'Orciolaia dall'avvocato che assiste i genitori della bimba prelevata per sbaglio da un anziano nonno. E' il legale, Nicola Detti, che spiega come la famiglia voglia fare chiarezza su tutti gli aspetti di questa incredibile vicenda. Riservandosi la possibilità di presentare un esposto qualora la risposta della scuola sia ritenuta poco esaustiva. 

Un'avventura a lieto fine, ma che si porterà per sempre dietro dubbi e interrogativi. Cosa sarebbe potuto accadere se, invece che un nonno che non ha riconosciuto la nipote, si fosse presentato un malintenzionato?

E chiarezza sulla vicenda vuole farla anche il Comune di Arezzo. Dal giorno dello scambio infatti è stata avviata una inchiesta interna per capire come sia potuto avvenire l'errore. Sarebbero due le persone che erano presenti all'interno dell'asilo al momento della consegna della bambina: una insegnante e una bidella (che lavora per una cooperativa). Entrambe sono state spostate, in via precauzionale, ad altro incarico. La prima svolgerà attività di tipo amministrativo, in ufficio. La seconda lavorerà lontano dalla struttura. Almeno fino a quando non sarà chiaro come è avvenuto l'errore. A quel punto sarà lo stesso Comune - come annuncia la vice sindaca Lucia Tanti - a prendere i provvedimenti del caso. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimbe scambiate all'asilo, richiesta di chiarimenti alla scuola. Personale spostato ad altre mansioni

ArezzoNotizie è in caricamento