Cronaca

Inondava la Valdichiana di eroina e metadone: banda di spacciatori sgominata. Perquisizioni a Foiano e Cortona

Quattro misure cautelari e cinque denunce per i malviventi che si muovevano tra Perugia, Siena e Arezzo. Tra i clienti anche giovani che non potendo pagare erano disposti a spacciare a loro volta

Spacciavano eroina e metadone nella Valdichiana aretina e senese. Ma i loro traffici sono stati stroncati dai carabinieri di Siena e Arezzo che con una complessa operazione hanno sgominato una banda di pusher italiani, 40enni. Il bilancio dell'attività è pesante: quattro misure cautelari sono state emesse dal gip del Tribunale di Siena e cinque persone sono state denunciate a piede libero.

La banda si muoveva nel triangolo tra Perugia, Siena e Arezzo. Il meccanismo era ormai rodato: gli spacciatori si approvigionavano di stupefacenti  a Perugia e poi li immettevano sul mercato della Valdichiana senese e aretina, e anche nell'area delle Crete senesi. I consumatori erano persone della zona che spesso pare facessero fatica a pagarsi una dose. 

Dalle intercettazioni telefoniche è emerso, spiegano gli investigatori in un comunicato stampa "un quadro desolante di ricerca spasmodica di eroina da parte di tutta una serie di soggetti asserviti dalla dipendenza, talvolta disposti a spacciare a loro volta pur di garantirsi la dose".

Nelle ultime ore, durante la fase dell'esecuzione delle misure cautelari sono stati eseguiti anche sette decreti di perquisizione tra Sinalunga, Foiano della Chiana, Cortona e Castiglion del Lago. Le quattro misure cautelari sono relative ad un arresto ai domiciliari e tre obblighi di dimora con permanenza domiciliare nelle ore notturne.

L'operazione, denomimnata "Ritorno" ha coinvolto per le perquisizioni unità cinofile del Nucleo dei Carabinieri di Firenze e circa 50 militari di tre comandi provinciali (Siena, Arezzo, Perugia). Si è trattato di una indagine 'classica',  con intercettazioni, ma anche appostamenti e pedinamenti, spiega l'Arma in un comunicato, "necessaria comunque al contenimento di un fenomeno grave, con risvolti sociali pesanti e con rischi per le giovani generazioni".

I militari sono entrati in azione tutti in contemporanea alle sei di questa mattina. L'operazione ha preso le mosse da un'indagine della scorsa estate: in seguito ad un caso di overdose da alcool e droghe verificatosi nel senese, infatti, magistratura e carabinieri hanno dato il via ad una serie di accertamenti.  In sei casi i carabinieri sono intervenuti dopo le cessioni delle sostanze stupefacenti, spiega una nota, "facendo apparire tali catture occasionali, tanto da dimostrare che ciò di cui si parlava nelle anomale conversazioni telefoniche erano eroina, metadone, hashish".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inondava la Valdichiana di eroina e metadone: banda di spacciatori sgominata. Perquisizioni a Foiano e Cortona

ArezzoNotizie è in caricamento