Cronaca

Banda del buco, a Parma come ad Arezzo: colpo in banca passando da un tunnel. Forse la stessa mano: ecco le similitudini

Un tunnel nelle fognature, un buco all'interno delle mura che portano al caveau di una banca e poi la fuga nelle viscere della città. Il modus operandi ricorda il colpo tentato e sfumato per un soffio nella storica sede di Banca Etruria. Ma questa...

banca etruria volante

Un tunnel nelle fognature, un buco all'interno delle mura che portano al caveau di una banca e poi la fuga nelle viscere della città. Il modus operandi ricorda il colpo tentato e sfumato per un soffio nella storica sede di Banca Etruria. Ma questa volta la città presa di mira è Parma e l'istituto di credito è Banca Intesa. Le similitudini sono così tante da poter pensare che i due casi potrebbero essere collegati e che potrebbe esserci una sola mano dietro ai due episodi.

Banda del buco a Parma

A Parma la banda del buco però è riuscita nell'intento. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, nel pomeriggio del 31 ottobre, verso l'ora di chiusura, all'interno della filiale di via Venezia è avvenuto prima un black out che ha mandato in tilt i sistemi di allarme, poi due malviventi sono entrati e hanno preso in ostaggio dipendenti e clienti. Infine dal tunnel scavato tra le fogne e il caveau altri 4 complici sono entrati in banca e hanno fatto razzia di quanto trovato in cassaforte e nelle cassette di sicurezza. Un bottino da 300 mila euro. Poi la fuga passando, tutti e sei, dal tunnel. Similitudini con il caso di Arezzo

Come detto le similitudini sono inquietanti. A partire dalle date: ad Arezzo probabilmente i balordi attendevano di agire nell'imminenza del 25 aprile. A Parma nell'imminenza del 1 novembre. Poi la disattivazione gli allarmi: anche ad Arezzo era stata segnalata una anomalia, ma nessun allarme era scattato nonostante fossero stati realizzati beni due buchi su due solai.

Quindi le distanze percorse dai malviventi sotto terra: a Parma si parla di oltre 400 metri ad Arezzo poco più, circa 600. E infine il buco che spunta nel caveau. Anche se nel caso di Banca Etruria la banda sbagliò di circa un metro.

Le indagini

Mentre ad Arezzo da tempo le indagini, svolte dalla Squadra Mobile della Polizia di Stato, stanno andando avanti e la procura ha aperto un fascicolo contro ignoti, a Parma sono nelle fasi iniziali. E' trascorsa oggi una settimana dal fatto, e gli inquirenti stanno mettendo insieme tutti i tasselli della vicenda. Ma qual è l'identikit della "banca del buco"? Secondo indiscrezioni si tratterebbe di un gruppo di italiani, di origine partenopea, organizzato nei minimi particolari. Professionisti del crimine. Non solo, in realtà di bande che si sono specializzate in colpi di questo tipo ce ne sono diverse. E forse una di queste
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Banda del buco, a Parma come ad Arezzo: colpo in banca passando da un tunnel. Forse la stessa mano: ecco le similitudini

ArezzoNotizie è in caricamento