Cronaca

Banca Etruria, rinviato di un anno il processo d'appello per ostacolo alla vigilanza

Sarà celebrato tra un anno il processo d'Appello per ostacolo alla vigilanza che vede nel banco degli imputati tre ex dirigenti di Banca Etruria. L'udienza di questa mattina è stata di fatto una falsa partenza: non si è celebrata, perché gli...

banca_etruria_01

Sarà celebrato tra un anno il processo d'Appello per ostacolo alla vigilanza che vede nel banco degli imputati tre ex dirigenti di Banca Etruria. L'udienza di questa mattina è stata di fatto una falsa partenza: non si è celebrata, perché gli avvocati difensori erano impegnati in un altro procedimento. E tutto quindi è stato rinviato al 9 aprile del 2019. Poco più di un anno.

Il nuovo procedimento a carico dell'ex presidente Giuseppe Fornasari, dell'ex dg Luca Bronchi e del dirigente Davide Canestri ha preso il via in seguito al ricorso presentato dalla Procura di Arezzo contro la sentenza di assoluzione dei tre imputati. Secondo il pool di magistrati il verdetto, emesso nel procedimento con rito abbreviato dal giudice Anna Maria Lo Prete, non avrebbe tenuto conto del fatto che i crediti deteriorati che non sarebbero stati messi a bilancio, e che sarebbero così potuti sfuggire ai controlli.

La procura aveva inizialmente chiesto una condanna a 2 anni e otto mesi per Fornasari e Bronchi e a due anni per Canestri. Gli imputati sono difesi dagli avvocati Antonio Bonacci, D'Avirro e Luca Fanfani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Banca Etruria, rinviato di un anno il processo d'appello per ostacolo alla vigilanza

ArezzoNotizie è in caricamento