menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Banca Etruria, sul caso della liquidazione di Bronchi il giudice si riserva la decisione. Boschi tra gli imputati

Il procurtore ha avanzato la richiesta di "non luogo a procedere", il giudice Ponticelli ha riascoltato le parte e deciderà nei prossimi giorni

Ancora un procedimento giudiziari legsto alle vicende di Banca Etruria. Questa mattina di fronte al gip Piergiorgio Ponticelli si è svolta una udienza sulla vicenda della liquidazione del direttore generale Luca Bronchi. Sono 12 gli imputati: tra loro anche Pierluigi Boschi e gli ex veritici di Banca Etruria. Il giudice ha respinto la richiesta di non luogo a procedere avanzata procuratore Roberto Rossi in quanto dalle indagini non sarebbero emerse condandotte negligenti da parte di Cda e vice presidenti. Ma ha risentito sia l'accusa sia le parti per valutare meglio prima di riservarsi la decisione. . 

Tra qualche giorno dunque si dovrebbe esprimere. Tre sono le opzioni: una implutazione coatta, la disposizione di nuove indagini oppure l'archiviazione. 

La liquidazione di Bronchi - per la quale lo stesso è stato condannato per bancarotta in primo grado - fu votata quasi all'unanimità. La buonauscita fu pari al 1 milione e 200 mila euro, dei quali 400 confiscati in quanto ritenuti non dovuti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento