Banca Etruria, processo per falso in prospetto rinviato in blocco: giudice in isolamento volontario

Il magistrato aveva partecipato la settimana scorsa ad un collegio del quale faceva parte un giudice poi risultato positivo

Un rinvio per isolamento volontario del giudice. Il processo per falso in prospetto che vede sedere sul banco degli imputati l'ex dirigenza di Banca Etruria, questa mattina non è stato celebrato. Il giudice Stefano Cascone si è infatti posto insolamento dopo essere stato a contatto con un collega risultato positivo. 
Stando ad alcune indiscrezioni il magistrato aveva fatto parte la scorsa settimana di un collegio giudicante - in cui c'era anche il collega, Claudio Lara - nel quale era presente anche un giudice risultato positivo. Per i due magistrati non sarebbe stato emesso nessun provvediemento di quarantena: hanno però deciso a scopo precauzionale di porsi in isolamento volontario. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Quando si esce dalla zona rossa? Le Toscana spera a dicembre. Ma Arezzo ha un indice Rt che spaventa

  • Sushi ad Arezzo, i migliori ristoranti

  • "In tre giorni la situazione è precipitata", il messaggio del veterinario Brandi che lotta contro il Covid

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • Coronavirus, sono 2.207 i nuovi casi in Toscana. 48 i decessi: quattro sono aretini

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento