menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Crac Banca Etruria, cambio di giudice per il processo per falso in prospetto

Il procedimento è stato riassegnato al giovane giudice Stefano Cascone, da poco arrivato al Tribunale di Arezzo

Un cambio di giudice per il processo che vede accusati di falso in prospetto i vertici di Banca Etruria, ovvero Giuseppe Fornasari, ex presidente dell'istituto di credito, Luca Bronchi, ex dg, e David Canestri, responsabile del risk management. La prima udienza si è tenuta oggi, ma è stata una falsa partenza. Il procedimento infatti è stato riassegnato al giovane giudice Stefano Cascone, da poco arrivato al Tribunale di Arezzo. 

Il processo

Secondo l'accusa, sostenuta dalla pm Julia Maggiore,  Luca Bronchi, su mandato dell'allora Cda, compilò un prospetto per la Consob nel 2013 ritenuto ingannevole per i risparmiatori. Un'ipotesi di reato che vedrebbe il concorso di Fornasari e Canestri. Su tale prospetto non sarebbero state chiare le condizioni di crisi in cui la banca versava e non sarebbe stato specificato il grado di rischio delle obbligazioni subordinate.

La prossima udienza si terrà il 20 gennaio. Una corsa contro il tempo per evitare la prescrizione del reato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Zecchino d’Oro: aperti i casting online per la Toscana

  • Gossip Style

    Estate 2021, la moda delle perline colorate

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento