menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Banca Etruria, esposto di Codacons alla Corte dei Conti: "Società di cartolarizzazione nel mirino"

L'esposto del Codacons alla Corte dei Conti ha preso il via dalla segnalazione del caso di un'impresa che, avendo un debito derivante da un mutuo con la ex Banca Etruria, ha cercato di capire chi sia esattamente il titolare della propria posizione debitoria

Parte dal caso dell’ex Banca Etruria un nuovo esposto del Codacons che investe le società di cartolarizzazione.

L’associazione ha presentato infatti un esposto alla Corte dei Conti per fare luce su alcune operazioni anomale che interessano le cartolarizzazioni e le società che se ne occupano.

"Si tratta di società  spiega Codacons in una nota - che comprano in massa i crediti di banche ma di cui spesso non si conosce nulla circa la loro composizione. Alcune di queste sono di proprietà di società di diritto estero, con sedi all'estero, e quindi difficilmente controllabili. Il rischio concreto è che i debiti dei consumatori e delle aziende finiscano all'estero con una dispersione di capitali che arreca un evidente danno al sistema e all’economia italiana".

L'esposto del Codacons alla Corte dei Conti ha preso il via dalla segnalazione del caso di un'impresa che, avendo un debito derivante da un mutuo con la ex Banca Etruria, ha cercato di capire chi sia esattamente il titolare della propria posizione debitoria, ed è arrivato ad una società anonima di diritto olandese. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento