Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Muore in culla a due anni e mezzo, tragedia in una comunità del Valdarno

E' stata la mamma ad accorgersi che il bambino non dava più segni di vita. Vani i soccorsi: il piccolo sarebbe stato vittima della Sids

Ha chiamato il suo bambino, ma non rispondeva. Era nel suo lettino e non dava più segni di vita. Disperata, la mamma ha chiesto aiuto, ma per il piccolo di due anni e mezzo non c'è stato nulla da fare. Si ipotizza sia morto per un caso di Sids, ovvero la Sudden Infant Death Syndrome, la sindorme della morte in culla.

Il dramma nella casa famiglia

La tragedia è avvenuta - come riporta il quotidiano La Nazione - sabato notte a Pian di Scò, nella Fraternità della Visitazione, dove il bimbo e la sua giovane mamma erano ospiti della casa famiglia che accoglie donne sole, ragazze madri e bambini che cercano sostegno. I soccorsi dei sanitari del 118 sono stati tanto tempestivi quanto vani: per il piccolo ormai non c'era più nulla da fare.

I funerali a Piandiscò

Enorme la commozione destata a Piandiscò, dove in molti hanno espresso il proprio cordoglio. I funerali del piccolo, dopo gli accertamenti necessari, si sono svolti ieri nella chiesa di San Miniato.

La scomparsa del padre

Mamma e bimbo erano arrivati non molto tempo fa in Valdarno dalla Francia. Di origini straniere, la madre si è laureata a Bologna, poi si è sposata e con il marito erano andati a vivere in Francia. Il padre del piccolo però era morto improvvisamente in seguito ad un malore e allora la giovane madre ha deciso di tornare in Italia per raggiungere il Valdarno, dove attualmente vivono alcuni parenti. Dopo l'accoglienza, quando le cose sembavano iniziare ad imboccare la strada giusta, un nuovo terribile dramma: la morte nel sonno del piccolo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muore in culla a due anni e mezzo, tragedia in una comunità del Valdarno

ArezzoNotizie è in caricamento