Cronaca

Prima positiva, poi negativa. Ma la bimba di Foiano non sarebbe un falso Covid

Il doppio tampone esclude la patologia per la minorenne che nei giorni scorsi era risultata contagiata. Forse il caso è stato scoperto già in via di guarigione

Un altro episodio di falso positivo? Non sembrerebbe. Più semplicemente, così filtra dalla Asl Toscana Sud Est, il caso della bimba di Foiano potrebbe essere stato scoperto in via di guarigione: la giovanissima, risultata contagiata dal coronavirus nei giorni scorsi, ha successivamente effettuato un doppio tampone che, in entrambi casi, ha dato esito negativo.

Nel frattempo, era stato fatto un accurato lavoro per ricostruire i contatti della piccola, per verificare altre possibili positività, ma tutti gli ulteriori accertamenti - fatti su una trentina di persone - avevano per fortuna dato esito negativo. A distanza di alcuni giorni dalla comunicazione del caso di positività da parte del sindaco, la Asl, attraverso una breve nota, rende noto che la bambina risulta oggi negativa ai tamponi effettuati.

"Si comunica che in riferimento alla minore residente nel comune di Foiano della Chiana risultata positiva sabato 3 luglio scorso, successivamente alla sua positività sono state fatte indagini epidemiologiche sugli ambiti familiari ed extrafamiliari con tamponi risultati tutti negativi. Oltre a ciò sono stati effettuati approfondimenti sierologici anche questi risultati negativi. Al termine di questi esami il minore è stato sottoposto a doppio tampone che è risultato negativo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prima positiva, poi negativa. Ma la bimba di Foiano non sarebbe un falso Covid

ArezzoNotizie è in caricamento