Domenica, 25 Luglio 2021
Cronaca

Bacio "rubato" a un'operatrice di un centro di accoglienza: assolto 40enne

Non fu abuso. Un bacio rubato, in una guancia, ad una operatrice di un centro di accoglienza non è stato considerato violenza sessuale. E l'imputato, un 40enne senegalese accolto in Casentino è stato assolto perché il fatto non sussiste...

Tribunale - Vela-3

Non fu abuso. Un bacio rubato, in una guancia, ad una operatrice di un centro di accoglienza non è stato considerato violenza sessuale. E l'imputato, un 40enne senegalese accolto in Casentino è stato assolto perché il fatto non sussiste.

L'episodio risale alla scorsa estate ed avvenne nell'auto di una dipendente del centro di accoglienza del Casentino. A ricevere il bacio fu una 40enne che ha poi sporto denuncia ai carabinieri.

La pm, Laura Taddei aveva chiesto una condanna a 3 anni e 4 mesi, ma il collegio presieduto dal giudice Angela Avila e composto dai giudici Fabio Lombardo e Giulia Soldini, lo hanno assolto con formula piena perché "il fatto non sussiste". L'uomo ha trascorso 7 mesi in carcere. In caso l'assoluzione trovasse una conferma definitiva, il legale ha annunciato che chiederà i danni per ingiusta detenzione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bacio "rubato" a un'operatrice di un centro di accoglienza: assolto 40enne

ArezzoNotizie è in caricamento