Cronaca

Auto di lusso acquistate con leasing intestati a senza tetto, aretino a processo. La difesa: "Indotto nell'errore"

Auto di lusso avute con un leasing: Bentley, Porsche, Lamborghini, Bmw e Mercedes. Tanti mezzi, per un giro d'affari di 23 milioni di euro. E una truffa dietro tutta un'impalcatura di finanziamenti intestati a nullatenenti e senza tetto. La...

Tribunale-3

Auto di lusso avute con un leasing: Bentley, Porsche, Lamborghini, Bmw e Mercedes. Tanti mezzi, per un giro d'affari di 23 milioni di euro. E una truffa dietro tutta un'impalcatura di finanziamenti intestati a nullatenenti e senza tetto. La vicenda, che risale al 2008, fece scalpore a Montecatini, Pistoia, Pieve a Nievole e anche ad Arezzo, dove ci fu un indagato. Approdata in tribunale da tempo, oggi si avvia verso conclusione dell'istruttoria e verso la sentenza, fissata per il prossimo 24 marzo.

Sul banco degli imputati un aretino, G.G., oggi 50enne. Su di lui, che all'epoca dei fatti lavorava per la Finital, pendono i capi di imputazione pesanti: associazione a delinquere finalizzata alla truffa, appropriazione indebita e ricettazione. Assistito dall'avvocato Niki Rappuoli, il 50enne è in pratica accusato di essere complice di concessionari riconducibili ad un unico imprenditore, che acquistava auto di lusso con leasing aperti però con finanziamenti accordati su presentazione di documenti falsi.

Secondo l'accusa l'aretino non avrebbe controllato veridicità delle dichiarazioni e inoltre non avrebbe verificato se le auto erano effettivamente presenti nei saloni (secondo il pm alcune inesistenti) e se avevano accessori corrispondenti al contratto. La strategia difensiva vede in questa ultima udienza dell'istruttoria un testimone chiave: l'allora dirigente dell'Agenzia delle entrate di Pistoia. Secondo la difesa infatti, l'aretino non aveva la possibilità di verificare nei database dell'Agenzia delle entrate le reali posizioni degli intestatari dei finanziamenti e sarebbe stato indotto in errore da documenti contraffatti.


Un passaggio chiave dunque per l'aretino che fin dall'inizio ha cercato di dimostrare la sua estraneità ai fatti.



Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Auto di lusso acquistate con leasing intestati a senza tetto, aretino a processo. La difesa: "Indotto nell'errore"

ArezzoNotizie è in caricamento