Cronaca

"Molestata dall'ex compagno della madre", 50enne a processo. "Avances durante un bagno in piscina"

L'uomo è accusato di aver avuto attenzioni particolari nei confronti della figlia della ex compagna. Una vicenda che risale al 2017

L'accusa è pesante: atti sessuali con minorenne. Pende su un 50enne della provincia per il quale ha preso il via ieri il processo presso il tribunale di Arezzo. 

L'uomo è accusato di aver avuto attenzioni particolari nei confronti della figlia della ex compagna. Una vicenda che risale al 2017, quando la ragazzina aveva solo 12 anni e l'uomo aveva ancora una relazione con la madre della piccola.

L'approccio si sarebbe verificato nella piscina di una casa in Casentino, nel mese di agosto. Il 50enne e la bambina si sarebbero trovati per alcuni minuti da soli in acqua, ed sarebbe stato allora che - stando a quanto raccontato dalla ragazzina ai genitori - l'uomo le avrebbe dato un bacio e l'avrebbe palpeggiata. La ragazzina, turbata, avrebbe raccontato quanto avvenuto prima alla madre e poi al padre. In seguito ha ripercorso l'intera vicenda anche di fronte al giudice in incidente probatorio. 

Il giudice per le udienze preliminari Fabio Lombardo, accolse la richiesta della Pm Elisabetta Iannelli e lo scorso 30 ottobre rinviò l'uomo a giudizio. Ieri di fronte al Collegio presieduto dal giudice Gianni Fruganti, con a latere Ada Grignani e Stefano Cascone, è stato incardinato l'intero procedimento. Il prossimo ottobre il processo entrerà nel vivo con l'audizione dei testi dell'accusa: i genitori e i parenti con i quali la ragazzina si è confidata. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Molestata dall'ex compagno della madre", 50enne a processo. "Avances durante un bagno in piscina"

ArezzoNotizie è in caricamento