rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca

"Bambini in attesa 40 minuti all'aperto per un tampone", la disavventura

Il racconto di un cittadino: "Alcuni bimbi erano molti piccoli, nel passeggino, con sintomi. Per fortuna era bel tempo: in caso di pioggia non ci sarebbe stata nemmeno una tettoia dove ripararsi"

"Oltre quaranta minuti di attesa all'aperto, con bambini, alcuni in tenerissima età, e qualche adulto febbricitante. Un disagio e un rischio, perché eravamo tutti in fila per fare il tampone". A raccontare la disavventura è un giovane padre che questa mattina ha portato il figlio a fare il test nella struttura allestita dalla Asl Toscana Sud Est di fronte alla stazione di Arezzo. Le testimonianze parlano dell'apertura ritardata della struttura e di una attesa avvenuta in condizioni giudicate non idonee dagli utenti. 

"Quando siamo arrivati sul posto, alle 8,15 circa - racconta - c'erano in coda già 15 persone. Erano presenti adulti con la febbre, almeno cinque bambini molto piccoli, in passeggino, e bambini più grandi. Alcuni avevano solo un po' di tosse ma per tornare a scuola avevano bisogno del tampone". 

Si sono messi in coda, attendendo l'apertura. "Alle 8,45 è arrivato il personale, ma c'erano alcuni problemi e non hanno aperto subito. Abbiamo atteso altri venti minuti. Tutto all'aperto: fortunatamente non ha piovuto, ma se fosse stato brutto tempo come avremmo fatto con i bambini? Non c'era nemmeno una tettoia per ripararsi. E le persone in coda con la febbre, cosa avrebbero dovuto fare?".

Non appena i locali della struttura sono stati aperti sono bastati pochi minuti per eseguire tutti i tamponi. Il servizio è stato efficente e veloce. Ma resta il disagio: "L'alternativa sarebbe stata quella di rinunciare al tampone e riprendere un appuntamento successivamente. Ma non avrebbe avuto senso: i test sono necessari per terminare la quarantena o per accertarsi dello stato di salute di persone con sintomi. Non si può rimandare".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Bambini in attesa 40 minuti all'aperto per un tampone", la disavventura

ArezzoNotizie è in caricamento