Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca

Attacco no vax alle pagine Facebook del sindaco Ghinelli, della vice Tanti e della stampa aretina

Dopo la giornata di ieri caratterizzata dalla scritta rossa contro le vaccinazioni all'ingresso dell'istituto comprensivo Margaritone di Arezzo gli attacchi sono tornati sui social. Per Arezzo Notizie si tratta del terzo caso

"E' una deriva pericolosa". Così il primo cittadino di Arezzo, Alessandro Ghinelli, commenta i fatti che stanno accadendo in queste ore ad Arezzo. La sua pagina Facebook e qualla della vicesindaca Lucia Tanti sono state prese di mira dallo stesso gruppo no vax che si firma con il simbolo "V_V". In queste stesse ore ne è vittima anche la stampa aretina. Un nuovo episodio ha interessato i post di Arezzo Notizie, così come quelli effettuati dai colleghi nelle pagine delle testate di Arezzo Tv e di Qui News Arezzo.

Si tratta di centinaia di commenti seriali fatti con alcuni profili Facebook che, usando lettere maiuscole, lanciano pesanti accuse che hanno come mira la campagna vaccinale, il sistema sanitario e chi diffonde le notizie su questi temi, come spiega la stessa nota dell'amministrazione comunale.

Circa duemila messaggi, tra accuse di nazismo, dittatura sanitaria, falsa informazione, presunzione di verità, si sono riversati rispettivamente sui loro profili dopo che entrambi si erano pronunciati pubblicamente su quanto accaduto ieri mattina davanti alla scuola elementare “Aldo Moro” della città; qui, era stata disegnata la scritta “I vaccini uccidono salva tuo figlio”, prontamente cancellata dal Comune. Duro era stato il commento del Sindaco, il quale esprimendo sdegno e condanna, aveva definito l’accaduto “un atto criminoso”, una “manifestazione estrema dietro la quale si nascondono malessere e ignoranza”: Ghinelli aveva poi sottolineato come “la civiltà di una società non si misura sulla libertà tout court, ma sull’equilibrio delle libertà, dove a fare da discrimine è la ragionevole valutazione del bene comune”, richiamando tutti alla massima responsabilità. Ancora più dura la vicesindaca Lucia Tanti, che non aveva esitato ad affermare che per parte sua “sarà fatta guerra” a questo tipo di manifestazioni.

“Siamo di fronte ad una deriva pericolosa, e quanto sta accadendo richiede la massima attenzione – dichiarano il sindaco e la vicesindaca di Arezzo. - Non arretreremo certo nelle nostre posizioni: sappiamo molto bene, da amministratori responsabili, cosa abbia significato la pandemia per le nostre comunità e quali rischi ancora stiamo correndo per una sua possibile recrudescenza. Purtroppo i dati non sono confortanti e si fanno davvero essenziali responsabilità e prudenza da parte di tutti. E non c’è dubbio che la vaccinazione diffusa sia l’arma più efficace per liberarci da questo incubo”.

Secondo le mosse che sono state fatte dal gruppo ad Arezzo e nei social aretini, sembra che ci siano azioni mirate anche sul territorio. Un'azione di polizia coordinata nelle settimane scorse aveva portato gli agenti nelle città di Genova e di Firenze. Il simbolo e quindi il gruppo di riferimento appaiono gli stessi di quelli che si sono mossi ad Arezzo e che risponderebbero, secondo le indagini, ad un'organizzazione ben strutturata e che opera muovendosi a partire da alcuni gruppi Telegram.

Gli stessi contenuti con cui sono stati attaccati sindaco e vicesindaca, sono quelli con i quali è stata presa di mira, almeno per la terza volta la pagina di Arezzo Notizie. Sempre sotto al post che riguardava la scritta no vax alla scuola Aldo Moro di via Tricca centinaia di commenti ripetuti che hanno poi invaso con altri attacchi coordinati le altre pagina ufficiali di alcune testate giornalistiche aretine.

Sul caso dell'attacco reale alla scuola si era espresso con dure parole anche il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attacco no vax alle pagine Facebook del sindaco Ghinelli, della vice Tanti e della stampa aretina
ArezzoNotizie è in caricamento