rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca

Post social sul Covid, l'Asl fa ricorso contro il reintegro della dipendente sospesa

La direzione aziendale dell'Asl Toscana Sud Est ha preso questa decisione in seguito alla sentenza che aveva deciso il reintegro sul posto di lavoro dell'operatrice sanitaria

Nuova tappa nella vicenda dell'operatrice sospesa dall'Asl per post sul Covid pubblicati sul Facebook commentando in maniera negativa i tamponi da effettuare ai ragazzi oppure condividendo quanto scritto da Diego Fusaro.

La sentenza del giudice del lavoro le aveva dato ragione ribadendo il diritto di critica e di opinione. Adesso l'Asl ha deciso di impugnare, di fronte alla Sezione Lavoro della Corte d’Appello di Firenze, la sentenza del Giudice del Lavoro del Tribunale di Arezzo che ha annullato la sanzione disciplinare irrogata di sospensione che si è protratta per 6 mesi, nei confronti di una dipendente Asl – operatrice socio sanitaria dell'ospedale San Donato – che era stata sospesa a causa delle sue affermazioni sul Covid. Affermazioni apparse su Facebook che per l’azienda integravano un comportamento in violazione degli obblighi del dipendente sanciti dalle norme contrattuali e dal Codice di Comportamento Aziendale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Post social sul Covid, l'Asl fa ricorso contro il reintegro della dipendente sospesa

ArezzoNotizie è in caricamento