Venerdì, 25 Giugno 2021

E' agli arresti domiciliari, ma continua a spacciare: 39enne finisce in manette

La squadra mobile di Arezzo dopo accurate indagini ha perquisito l'appartamento di una donna dove ha trovato 12 dosi di cocaina pronte per essere cedute

Una 39enne bulgara è stata arrestata dopo che è stata scoperta la sua attività di spaccio nonostante fosse agli arresti domiciliari.

Uno strano via vai di tossicodipendenti da un palazzo nel quartiere San Clemente ha destato l'attenzione degli investigatori della squadra mobile per la presenza all'interno di uno degli appartamenti della 39enne bulgara, già gravata da numerosi precedenti specifici e attualmente agli arresti domiciliari proprio per spaccio di stupefacenti. La misura restrittiva non ha evidentemente scoraggiato la donna bulgara che ha continuato nella sua attività illecita che veniva portata a termine facendo salire i “clienti” direttamente nella sua abitazione.

Gli agenti hanno provveduto alla perquisizione che ha consentito di trovare, dopo un lunga e meticolosa attività di ricerca, 12 dosi di cocaina già confezionate e pronte per essere spacciate, ben occultate all’interno di una gamba di legno di un tavolino.

Per la donna bulgara, 39 anni con numerosi precedenti alle spalle e sottoposta alla misura degli arresti domiciliari, è scattato quindi l’arresto per spaccio di stupefacenti.

Si parla di

Video popolari

E' agli arresti domiciliari, ma continua a spacciare: 39enne finisce in manette

ArezzoNotizie è in caricamento