menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Viaggia con marijuana e cocaina nascoste sotto ai sedili dell'auto: arrestato

L'episodio si è verificato ieri pomeriggio alle 17 circa nel quartiere di Saione

Sotto alla moquette dei sedili della propria auto aveva sistemato involucri di cocaina e marijuana mentre la scorta vera e propria la custodiva all’interno del suo appartamento. È finito così in manette un 24enne, M.K., con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Ad eseguire l’arresto sono stati gli agenti della Volante dell’ufficio prevenzione crimine e soccorso pubblico della questura di Arezzo. Nella serata di ieri, 18 dicembre, intorno alle 17, i poliziotti stavano transitando lungo via Po’ per un normale servizio di controllo del territorio. Qui la loro attenzione è stata catturata da una vettura a bordo della quale si trovavano due uomini i quali, alla vista della Volante, hanno accelerato la marcia. Un atteggiamento che ha insospettito gli agenti tanto da avviare l’inseguimento del veicolo poi raggiunto e fermato in via Arno. I conducenti e il veicolo sono stati sottoposti a perquisizione. “Nello specifico - spiegano dalla questura - sono stati trovati nascosti sotto al sedile posteriore quattro involucri di marijuana per un peso complessivo di 50 grammi. Recuperati anche 10 grammi di cocaina nascosti sotto alla tappezzeria”. Inoltre M.K. è stato trovato in possesso di un’ingente somma di denaro contante di cui, al momento del controllo, non è stato in grado di giustificare la provenienza. Per tali motivi i poliziotti hanno deciso di perquisire l’abitazione del 24enne dove hanno trovato 35 grammi di marijuana nascosti all’interno di un mobile del salone e dentro ad un borsone sistemato in cantina. “Alla luce di questi fatti gli agenti - continuano dalla polizia - traevano in arresto M.K. per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e lo denunciavano perché al momento del controllo presentava agli operatori una patente di guida falsa”. Oggi l’uomo è comparso davanti al giudice del tribunale di Arezzo per la convalida dell’arresto. Per lui sono stati disposti gli arresti domiciliari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Psicodialogando

    Sono stato tradito da mia moglie. E adesso?

  • Cucina

    I fiocchi di Carnevale

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento