menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapina, minacce e porto abusivo d'armi: 31enne dietro le sbarre

Dovrà rispondere di rapina, sequestro di persona, porto abusivo d’armi e minacce aggravate

Prima ha minacciato il figlio e poi, sempre con il coltello stretto in mano, ha rivolto le stesse parole ai genitori del giovane intimando loro di tenere la bocca chiusa. Un episodio non isolato e che, per qualche tempo, si è ripetuto a danno di un'intera famiglia di Sansepolcro.

Una vicenda delicata che ha tenuto i carabinieri particolarmente impegnati nelle indagini.
Lo scorso luglio una famiglia, trasferitasi al Borgo da qualche tempo, ha presentato denuncia ai militari raccontando come, in più occasioni il figlio e loro stessi fossero stati oggetto di sgradite attenzioni da parte del 31enne.

Quest’ultimo si è presentato davanti a loro più volte con un coltello e si è fatto consegnare piccole somme di denaro. Tra cui 35 euro ai danni del figlio. Una volta ottenuti i contanti si assicurava che tutti tenessero la bocca chiusa minacciandoli e aggredendoli verbalmente.

I carabinieri di Sansepolcro, accolta la denuncia della famiglia, hanno avviato le indagini.
Dopo un’attenta e minuziosa raccolta degli elementi probatori i militari hanno accertato la veridicità dell’accaduto e ottenuto l’ordinanza di custodia cautelare nei confronti del 31enne il quale dovrà rispondere di rapina, sequestro di persona, porto abusivo d’armi e minacce aggravate.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento