Cronaca Marchionna / Via della Fonte Veneziana

A processo per maltrattamenti in famiglia, va in tribunale e picchia il cognato: arrestato

E' successo nei giorni scorsi ad Arezzo, protagonista un 46enne che a margine dell'udienza in cui è imputato si è scagliato contro il fratello della moglie provocandogli lesioni. E per questo è finito in manette

Il clima di tensione in famiglia è deflagrato anche in tribunale: un uomo di 46 anni è stato infatti arrestato, dopo essere venuto alle mani con il cognato, a margine di un'udienza in tribunale in cuie era accusato di maltrattamenti tra le mura domestiche.

La ricostruzione

L'episodio era accaduto mercoledì scorso 13 maggio, all'esterno del tribunale di Arezzo. Dopo l'udienza di un procedimento si è accesa una lite. Il processo ha come protagonisti due coniugi separati. Il marito, 46enne, deve rispondere dell'accusa di maltrattamenti in famiglia nei confronti della moglie. Al termine dell'udienza, presieduta dal giugice Ada Grignani, la donna è uscita dall'edificio accompagnata dal fratello. Poco dopo li ha raggiunti l'ex e si è verificata un'aggressione nel piazzale di fronte alla Vela. Sarebbero volate parole grosse, poi i pugni. Nell'immediato, sono intervenuti i vigili giurati per separare i due cognati. L'aggredito avrebbe riportato anche ferite tali da necessitare cure mediche del 118. Sul posto, oltre all'ambulanza, anche la Polizia di Stato. A seguito dell'episodio - riporta il Corriere di Arezzo - il 46enne è stato arrestato per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A processo per maltrattamenti in famiglia, va in tribunale e picchia il cognato: arrestato

ArezzoNotizie è in caricamento