menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Disabile in sedia a rotelle beccato con 45 dosi di eroina e cocaina, le aveva nascoste nelle parti intime

L'uomo è un 44enne pregiudicato. Con sé aveva tre grammi di eroina e sette di cocaina suddivisi in dosi pronte per essere cedute

Approfittava della sua condizione per spacciare senza dare nell'occhio.
E’ questa la tesi sostenuta dai carabinieri di Arezzo che, coordinati dal maggiore Pierfrancesco Di Carlo, hanno arrestato un 44enne di origini tunisine, disabile grave. L'accusa è detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I militari dopo aver raccolto una lunga serie di segnalazioni riguardanti loschi via vai nella zona dei giardini Porcinai, hanno avviato un'attenta attività di indagine ed osservazione. Per giorni interi hanno controllato i movimenti di noti tossicodipendenti che, con regolarità, si recavano da quest'uomo. Qualche parola, qualche scambio veloce e poi via ognuno per la propria strada.

Un rituale che il pusher, privo di entrambe le gambe e costretto su una sedia a rotelle, ripeteva con regolarità con più persone.
Tanto è stato sufficiente per convincere i carabinieri ad entrare in azione e sottoporre a controllo il 44enne.

Una volta accompagnato in caserma, l'uomo è stato perquisito. Vista la sua condizione, è stato richiesto il supporto di personale sanitario che ha affiancato l'intera operazione di perquisizione personale.
E' stato in questa circostanza che sono state trovate 45 dosi di cocaina ed eroina pronte per la vendita (in tutto 10 grammi di stupefacente). Il pusher aveva nascosto la drogra all'interno di un unico involucro che, a sua volta, era stato sistemato della cavità rettale. 

Era sicuro di non venire mai controllato poiché costretto su carrozzina - spiegano i carabinieri di Arezzo - Chi avrebbe mai pensato che una persona nelle sue condizioni avrebbe potuto gestire un'attività di compravendita? E' stato per l'atteggiamento nervoso assunto alla vista della divisa che ha convinto ad eseguire un controllo più approfondito, all’esito del quale è stato rinvenuto un involucro opportunamente occultato nella cavità rettale. All’interno del contenitore i militari operanti hanno rinvenuto 45 dosi di sostanza stupefacente, di cui circa 7 grammi di cocaina e 3 di eroina. Per l’uomo è scattato così l’arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e, su disposizione dell’autorità giudiziaria, è stato condotto in carcere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento