Cronaca

Arrestata alla festa del battesimo del figlio per una rapina avvenuta 13 anni fa

La donna, 35enne, è finita in manette ad Ancona: i poliziotti l'hanno prelevata durante i festeggiamenti dopo la cerimonia religiosa. In questi giorni è arrivata la sentenza definitiva per un episodio avvenuto ad Arezzo nel 2008

E' stata arrestata 13 anni dopo i fatti contestati: una donna di 35 anni, originaria della Romania, è finita in manette il giorno in cui si è celebrato il battesimo del figlio. La donna, da tempo residente ad Ancona, dove aveva messo radici e si era creata una famiglia, è stata prelevata dagli agenti mentre si stava tenendo il banchetto, durante il taglio della torta, a causa dell'esecuzione di una condanna definita a due anni per una rapina del 2008 avvenuta ad Arezzo, dove la donna viveva all'epoca.

La madre è stata trasferita al carcere femminile di Modena, mentre - come riporta l'edizione di ieri del Corriere Adriatico - gli invitati sono rimasti sbigottiti all'arrivo degli agenti della Squadra Mobile nel ristorante di Falconara dove si stava festeggiando.

Ma cosa era successo ad Arezzo? Il 17 settembre 2008 la donna si trovava in Toscana e il delitto per cui è stata condannata si era consumato nell'ambiente della prostituzione. La donna, all'epoca poco più che ventenne, era una squillo e, per motivi legati alla spartizione del territorio, venne alle mani con un'altra lucciola. Avrebbe malmenato la rivale e, nel tentativo di riparare a un supposto torto subito, le avrebbe rubato telefono e chiavi di casa. Ad Arezzo partì quindi un processo durato fino a pochi giorni fa, quando la guistizia ha chiuso la vicenda, confermando la condanna in via definitiva a due anni di reclusione. Conseguentemente è arrivato l'ordine di carcerazione della Procura generale della Corte d'appello di Firenze che ha portato all'esecuzione dell'arresto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestata alla festa del battesimo del figlio per una rapina avvenuta 13 anni fa

ArezzoNotizie è in caricamento