Cronaca

L'aretino presente all'assalto alla Cgil a Roma è indagato

E' confermato. Il 59enne, già noto alle forze dell'ordine, è stato riconosciuto nei video che sono al vaglio degli inquirenti nella capitale

Tra gli indagati per l'assalto alla sede nazionale della Cgil a Roma di sabato scorso c'è anche un aretino. E' arrivata la conferma da parte degli ambienti inquirenti. Si tratta di un volto noto alle forze dell'ordine aretine e non solo. Leader locale di Forza Nuova è un riferimento anche per i rappresentanti nazionali. Si tratta di un 59enne L.F. le sue iniziali, ma ben più noto per il suo soprannome.

La Procura di Roma, che ha aperto un'inchiesta che ha già portato ad alcuni arresti nelle ore successive all'attacco alla sede della Camera del Lavoro nella capitale, ha individuato l'aretino nelle numerose riprese video di quel violento pomeriggio. Sarebbe presente all'interno della sede della Cgil e all'entrata con una bandiera dell'Italia in mano. L'orario coinciderebbe con gli stessi minuti in cui i manifestanti a capo del corteo, tutti riconducibili agli ambienti di Forza Nuova, hanno picchiato gli agenti che si trovavano all'ingresso e poi sfondato il portone per poi devastare gli uffici. Tra le persone presenti in quel momento la procura ha individuato e arrestato nelle ore successive il segretario nazionale di forza Nuova, Fiore e quello romano, Giuliano Castellino. Nelle loro vicinanze si trovava anche il 59enne di Arezzo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'aretino presente all'assalto alla Cgil a Roma è indagato

ArezzoNotizie è in caricamento