Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca

Archivio Vasariano: i Festari denunciano la Soprintendenza della Toscana

La Soprintendenza non si è adoperata per ricomporre l'intero corpo che costituisce l'Archivio Vasariano. E' questa l'accusa mossa dai fratelli Festari, eredi dei preziosi documenti, mossa nei confronto dell'ente toscano e della sua rappresentate...

archivio_vasari

La Soprintendenza non si è adoperata per ricomporre l'intero corpo che costituisce l'Archivio Vasariano.

E' questa l'accusa mossa dai fratelli Festari, eredi dei preziosi documenti, mossa nei confronto dell'ente toscano e della sua rappresentate Diana Toccafondi.

Lo scorso 21 settembre è stato il legale della famiglia a depositare una denuncia, con tanto di undici allegati, dove viene mossa l'accusa di omissione di atti di ufficio. Secondo quanto sostenuto dai Festari infatti, la Soprintendenza toscana non avrebbe lavorato efficacemente per recuperare tutto il patrimonio archivistico vasariano. Oltre alle 31 filze custodite all'interno della casa del vate aretino in via XX settembre, ne esistono altre 3 che si trovano all'interno della Beinecke Library dell'Università di Yale.

Una mossa che arriva all'indomani dell'avvio della procedura messa in piedi dal ministero per l'esproprio delle carte vasariane nei confronti dei fratelli Festari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Archivio Vasariano: i Festari denunciano la Soprintendenza della Toscana

ArezzoNotizie è in caricamento