Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

Appartamento "fantasma" in Sardegna: trenta raggiri da 1.500 euro ciascuno

Un appartamento a due passi dalle acque cristalline del mare della Sardegna. Spazioso e ricco di comodità. E' questo lo specchietto per le allodole che ha fatto cadere nella rete delle truffe online decine e decine di aretini. Circa trenta sono...

Un appartamento a due passi dalle acque cristalline del mare della Sardegna. Spazioso e ricco di comodità.

E' questo lo specchietto per le allodole che ha fatto cadere nella rete delle truffe online decine e decine di aretini. Circa trenta sono infatti rimaste vittime di un classico raggiro dell'estate.

Secondo quanto denunciato alla polizia postale, alcuni aretini hanno versato la caparra (1.500 euro circa) per un appartamento in Sardegna che di fatto però non esiste.

La classica truffa dell'estate ha colpito ancora, e anche la provincia di Arezzo conta le persone che sono rimaste vittime dell'inganno.

L'annuncio per l'affitto di questa fantomatica struttura era comparso online da tempo. A quanto pare un vero e proprio paradiso in terra. Dopo aver prenotato la vacanza e dopo aver versato una considerevole somma di denaro, e soprattutto dopo essere arrivati a destinazione, i vacanzieri scoprivano che in realtà quel posto tanto suggestivo non esisteva. Per lo meno in Sardegna. Già perché dalle indagini della postale è emerso invece che l'abitazione delle foto è reale ma si trova in Puglia.

Sono in tutto trenta i casi denunciati ai poliziotti aretini e sui quali si sta cercando di fare chiarezza. A quanto pare alla guida di tutto il raggiro si troverebbero alcuni campani e dei liguri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Appartamento "fantasma" in Sardegna: trenta raggiri da 1.500 euro ciascuno

ArezzoNotizie è in caricamento