Moretti, oggi l'interrogatorio di Antonio: dopo il no del gip all'istanza per tonare in libertà è ancora ai domiciliari

Antonio Moretti è accusato dei reati di associazione a delinquere finalizzata alla commissione i reati tributari, bancari, fallimentari e riciclaggio.

Anche Antonio Moretti ha deciso di parlare di fronte al pm. Il capostipite della famiglia, dopo che si è visto respingere dal Gip Piergiorgio Ponticelli l'istanza di remissione in libertà (è ancora ai domiciliari) ha scelto di imboccare la stessa strada percorsa dal figlio Andrea Moretti e dal suo braccio destro Marcello Innocenti. Il figlio proprio in seguito all'interrogatorio con il pm Dioni - durante il quale ha dato la sua versione dei  fatti cercando di chiarire le ombre che avvolgevano i fatti contestati - è tornato in libertà. 

Antonio Moretti è accusato dei reati di associazione a delinquere finalizzata alla commissione i reati tributari, bancari, fallimentari e riciclaggio. Dalla fine dello scorso novembre si trova agli arresti domiciliari e proprio in quel periodo alla famiglia fu disposto il sequestro di beni per 25 milioni di euro complessivi. A dicembre il riesame dispose una importante decurtazione che per Antonio Moretti ammontava a 2milioni 312mila 497 euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Con l'interrogatorio di oggi si potrebbe aprire un altro capitolo dell'intera vicenda. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Otto casi di coronavirus nell'Aretino. Deceduto un paziente di 67 anni

  • Coronavirus in provincia di Arezzo: +13 casi. Quasi tutti in città

  • Tremendo schianto lungo la regionale 71: ragazzina di 12 anni travolta da un'auto

  • Coronavirus: +7 casi nell'Aretino. Ci sono due studenti delle superiori (Itis Galilei e Isis Valdarno) e un neonato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento