Ambulante ferma un taccheggiatore, l'elogio del questore

Il nigeriano che ha sventato il furto è stato ricevuto in Questura. Le parole di elogio del questore

"E’ l’occasione di ribadire come sia importante, al di là dei gesti di coraggio e intraprendenza come quello messo in atto da Godsent, non voltare lo sguardo dall’altra parte". Queste le parole pronunciate dal questore di Arezzo a margine dell’incontro tenuto con il cittadino nigeriano intervenuto ieri per sventare un furto presso un esercizio commerciale.

"Tutti noi abbiamo il dovere di partecipare alla sicurezza delle nostre città mediante comportamenti responsabili e civici, anche denunciando o segnalando alle Forze di Polizia la commissione di reati", aggiunge il questore che, come segno di apprezzamento per il senso civico evidenziato dal cittadino nigeriano, gli ha donato un gadget della Polizia di Stato.

Presunto furto all'Obi, arresto non convalidato. Il giudice: "Ricostruzione fumosa"

Godsent, cittadino nigeriano di 40 anni, era di fronte al negozio di bricolage impegnato a vendere fazzoletti. E' stato lui ad accorgersi sulle porte d'ingresso a notare lo strano comportamento di un cliente. L'uomo infatti, "dopo essere entrato con una borsa palesemente vuota - spiega in una nota la Questura -, era uscito poco dopo, dall’apposito varco riservato a chi escesenza acquisti”, con la medesima borsa molto più gonfiadi prima".

Il nigeriano si è quindi avvicinato all'uomo chiedendogli se avesse rubato. Vistosi scoperto, il ladro, L.L. di 48 anni italiano e con numerosi precedenti per reati contro il patrimonio, gli ha sferrato due pugni e si è dato alla fuga. Nella colluttazione però ha perso la borsa con la refurtiva: diserbanti e prodotti per la piscina per un valore di circa 140 euro.

Gli agenti della Squadra Mobile, guidati da Pietro Luca Penta, hanno trovato all’interno della borsa anche un telefono cellulare attraverso il quale gli investigatori sono risaliti immediatamente all’identità del ladro. Il 48enne è stato rintracciato poco dopo nella propria abitazione di Castiglion Fiorentino. Per lui, riconosciuto formalmente dal cittadino nigeriano, è scattato l’arresto per rapina impropria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il nigeriano, per i colpi ricevuti al volto durante la colluttazione, era stato portato al pronto soccorso dell'ospedale San Donato dove ha ricevuto le cure necessarie. I medici lo hanno giudicato guaribile in 8 giorni per un trauma facciale e una ferita al labbro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuola nel caos, annullate le graduatorie dei docenti precari. Lunedì molte cattedre resteranno vuote

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • "Positivo al Covid e dimenticato in una stanza del pronto soccorso di Siena", la storia di un giovane padre aretino

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Ubi in Intesa e filiali aretine a Bper, poi il dubbio Mps. Cosa ne sarà degli sportelli della città?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento