Black out esteso e famiglie evacuate. In arrivo ad Arezzo la Colonna Mobile della protezione civile

La bomba d'acqua che ha colpito Arezzo e i comuni limitrofi ha causato un black out che coinvolge centinaia di famiglie. Richiesto l'intervento della colonna mobile della protezione civile

La bomba d'acqua che ha colpito Arezzo ha provocato pesanti disagi. Non solo allagamenti di scantinati, garage, delle arterie principali e smottamenti. La pioggia ha causato anche l'interruzione dell'energia elettrica. Circa tremila persone (dati forniti da Enel) al momento sono le vittime del black out. Ma non solo. A Pieve a Quarto quattro persone sono state evacuate a causa dello smottanto del terreno.

Nubifragio in città: allagamenti, tombini saltati e sottopassi chiusi. Bagnoro sott’acqua

Evacuate altre quattro persone da via Anconetana. L'abitazione dove si trovavano ha registrato il crollo del controsoffitto e l'allagamento dei locali. Ad Arezzo solo nella giornata di oggi sono intervenuti 15 mezzi e 40 volontari oltre alle squadre comunali della manutenzione e della protezione civile.

Aggiornamento di mezzanotte
Le zone maggiormente colpite risultano essere Arezzo, Frassineto, Rigutino e Madonna di Mezzastrada.
Circa 100 le unità VF impegnate provenienti anche dai Comandi di Prato, Siena, Firenze, Livorno, Lucca e Pisa.

"Grazie all'uomo che in via Giotto con un palo di ferro ha aperto i tombini". I social raccontano Arezzo sott'acqua

Per la giornata di domani è stata richiesto l'intervento della Colonna Mobile Regionale con 20 mezzi e idrovore. Per eventuali problemi è possibile chiamare l'ufficio manutenzione del Comune di Arezzo allo 0575 377347. Le prossime ore saranno delicate e oltre a monitorare situazioni critiche, risolvere problemi, la speranza è che la pioggia possa rallentare.

Arezzo allagata i video

Le nota di E-Distribuzione

E-Distribuzione, la Società del Gruppo Enel che gestisce la rete di distribuzione elettrica di media e bassa tensione, informa che il fenomeno di maltempo verificatosi oggi in Toscana, caratterizzato da numerose fulminazioni, ha provocato alcuni disservizi anche alle linee elettriche di Arezzo e provincia. Si tratta di danneggiamenti alle linee, dovuti a fulmini o a caduta di rami e piante sui conduttori, sparsi e circoscritti che l’azienda elettrica ha già individuato e sta gestendo.
Questo il dato di dettaglio per Arezzo e provincia:
Arezzo città 41 
Castel San Niccolo 33 
Castelfranco Piandisco' 64 
Castiglion Fiorentino 302
Foiano della Chiana 115
Lucignano 36
Marciano della Chiana 34
Monte San Savino 62
Monterchi 73
Ortignano Raggiolo 198

Laddove tecnicamente possibile, gli interventi proseguiranno tutta la notte per poi riprendere all’alba per le situazioni più complesse per cui non sarà possibile operare in orario notturno.  In generale, non vi sono aree estese disalimentate ma sono tutti casi sparsi e dislocati, anche in territori impervi di transito linee, che richiedono operazioni complesse. E-Distribuzione ricorda che, per la segnalazione dei guasti, è possibile contattare il numero verde 803.500, indicando il codice POD (nel formato IT001E…) della propria utenza riportato nella bolletta elettrica. Inoltre, è possibile ricevere informazioni anche sui canali social facebook e twitter di E-Distribuzione nonché sul sito web www.e-distribuzione.it dove, nella sezione “interruzione di corrente”, è a disposizione la "mappa delle disalimentazioni" che fornisce dati in tempo reale sullo stato della rete elettrica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Valdichiana colpita da grandine e acqua

In Valdichiana nel frattempo il Comune di Marciano raccomanda di non spostarsi nella zona di Cesa, dove la Protezione Civile in azione. Nel pomeriggio la zona di Castiglion Fiorentino, Manciano, fino ad Olmo ha registrato particolari disagi a causa di chicchi di grandine particolarmente grossi, alcuni come palline da ping pong (tanto per dare un'idea). A Cesa una grandinata violenta si è abbattuta nel centro abitato. E' ancora presto la conta dei danni ma nel giro di pochi giorno Arezzo e la sua provincia devono nuovamente fronteggiare i danni del maltempo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Trovato morto l'uomo scomparso da 15 giorni

  • Muore in moto a 51 anni: dramma alle porte della provincia di Arezzo. Era in viaggio col figlio

  • Miss Toscana a 17 anni, il teatro Petrarca, gli affetti. Anna Safroncik: "Vi racconto la mia Arezzo"

  • Altri nove positivi in provincia di Arezzo: per lo più giovani e giovanissimi rientrati da Grecia, India e Romania

  • Positivi al Covid dopo le vacanze a Corfù, il racconto: "Solo noi con la mascherina in discoteca, l'abbiamo tolta"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento