Ai domiciliari spaccia in casa di fronte alla figlia 14enne della compagna: 38enne arrestato

L'appartamento in cui viveva era diventato un luogo di taglio e di confezionamento della droga.

Droga e cellulari rinvenuti nell'appartamento

Era agli arresti domiciliari per spaccio, con tanto di braccialetto elettronico. Ma la misura cautelare non ha fermato i suoi traffici. L'appartamento in cui viveva infatti era diventato un luogo di taglio e di confezionamento della droga. Un'attività che è stata interrotta nei giorni scorsi dalla Guardia di Finanza di Arezzo che, dopo un blitz nell'abitazione, ha fatto scattare nuovamente le manette. 

L'uomo, C.A. 38enne di origini marocchine e con regolare permesso di soggiorno, era nel mirino della Compagnia della Guardia di Finanza di Arezzo che, dopo aver raccolto segnalazioni e numerosi elementi di prova sull'attività perpetrata all’interno di un condominio cittadino ha richiesto ed ottenuto dall’Autorità Giudiziaria aretina un decreto di perquisizione domiciliare firmato dal pm Marco Dioni.

I Finanzieri della Compagnia, dopo numerosi appostamenti, hanno eseguito  il blitz. L'abitazione è stata perquisita: gli uomini della Fiamme Gialle si sono trovati di fronte ad una sorta di "ingrosso dello spaccio": nei locali era infatti in corso il taglio e il confezionamento della sostanza stupefacente per la successiva vendita.

Il 38enne alla vista dei militari ha tentato di gettare lo stupefacente nel water, travolgendo i finanzieri, che soltanto dopo faticosi e numerosi tentativi sono riusciti a immobilizzarlo. In seguito al rinvenimento e al sequestro di circa 4 grammi di cocaina, suddivisa in dosi e in fase di taglio, considerata la resistenza a pubblico ufficiale, l'uomo come disposto dal Pm di turno, è stato arrestato. Il giudizio per direttissima svolto nella giornata successiva ha convalidato l’arresto e disposto la custodia cautelare in carcere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’arrestato condivideva l’abitazione con una minorenne di 14 anni, figlia della compagna dell’indagato, anche quest’ultima attualmente detenuta per reati in materia di spaccio di sostanze stupefacenti. La minorenne successivamente è stata affidata ai servizi sociali di Arezzo. L’attività della Guardia di Finanza si inserisce nel più ampio dispositivo di controllo economicofinanziario del territorio, mantenendo costanti gli interventi in tutta la Provincia, tendenti a reprimere lo spaccio di sostanze stupefacenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm in arrivo entro il 9 novembre. Possibili restrizioni nella mobilità tra Regioni

  • Coronavirus, 1823 casi in Toscana. 15 i decessi in 24 ore

  • Coronavirus nell'Aretino: +252 casi oggi. I contagi per comune. Esauriti i posti in Terapia intensiva al San Donato

  • Schianto frontale tra un furgone e un bus di linea: c'è un ferito grave

  • 92 nuovi positivi nell'Aretino, più della metà nel capoluogo. Salgono a 79 i ricoveri

  • Coronavirus, marito e moglie muoiono a distanza di 24 ore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento