Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca Arezzo Nord / Via Giuseppe Pietri

Preso a pugni in via Pietri: è l'ennesima aggressione. Agenti sul posto arrestano un 19enne

Un giovane è stato preso a cazzotti da un coetaneo che lo ha aggredito senza motivo insieme ad un gruppetto di amici. E' l'ennesimo caso del genere nel corso degli ultimi anni

Ennesima aggressione nel parcheggio di via Pietri, ma la presenza degli equipaggi della squadra volanti e della squadra mobile ha permesso di arrestare uno dei ragazzi parte della gang.

Il fatto è accaduto ieri sera mentre molti giovani si trovavano in uno dei ritrovi abituali delle serate estive. Un gruppo di ragazzi è stato aggredito da una banda di circa 10 coetanei vicino alle scale mobili. Senza un vero motivo sono stati avvicinati dai malintenzionati che prima li hanno aggrediti verbalmente, poi sono passati dalle parole ai fatti e hanno preso a pugni uno di loro. Immediatamente la segnalazione dell'aggressione è arrivata agli agenti che si trovavano in zona che hanno raccolto tutte le informazioni dalle vittime dell'agguato e sono riusciti a individuare il gruppo degli aggressori e soprattutto colui che aveva sferrato i pugni.

Fermato, costui, ha inizialmente cercato di fuggire tra la folla, poi si è rifiutato di fornire documenti e generalità. Il ragazzo, 19enne di origine marocchina, ha inizato a divincolarsi, aiutato da altri 20 ragazzi del suo gruppo che hanno provato a liberarlo dal fermo degli agenti di polizia. In quelle fasi concitate sono stati fermati anche due minorenni, che erano stati molto attivi nel tentativo di sottrarre il fermato dalla presa dei poliziotti, e pertanto sono stati deferiti in stato di libertà per
resistenza a pubblico ufficiale.
L'aggressore invece è stato trovato in possesso di un collo di bottiglia di birra di vetro e di circa 30 grammi di hashish suddivisi in quattro pezzetti. Il borsello era portato a tracolla e più volte il 19enne aveva tentato di disfarsene nelle fasi del controllo, ma senza riuscirci.

Per tutti questi motivi il ragazzo è stato arrestato con l'accusa di resistenza a Pubblico Ufficiale aggravata, detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e denunciato altresì per rifiuto di fornire le generalità e porto di oggetti atti ad offendere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Preso a pugni in via Pietri: è l'ennesima aggressione. Agenti sul posto arrestano un 19enne

ArezzoNotizie è in caricamento