rotate-mobile
Cronaca

Aggressione sul treno: arrivano 118 e Polfer, traffico ferroviario in tilt

Colpito alle spalle il capotreno che stava chiedendo i biglietti

Aggressione subita da un capotreno sulla tratta Firenze-Arezzo. Un episodio, purtroppo, non isolato. Il motivo? Sarebbe dovuto al fatto che il dipendente di Trenitalia stava chiedendo il biglietto. Il viaggiatore non l'aveva con sé e di fronte alla prospettiva di essere sanzionato e scendere si sarebbe scagliato contro il capotreno. L'episodio è avvenuto oggi intorno alle 14 nei pressi di Pontassieve: la vittima è stata colpita alle spalle. Sul posto sono intervenuti sanitari e Polizia ferroviaria. Il treno è stato fermato e ci sono stati ripercussioni sulla viabilità dell'intera linea.

Il commento del Movimento Consumatori Toscana

“Da tempo - si legge in una nota - come associazione sollecitiamo la Regione Toscana a rivedere le condizioni del contratto dei servizi. A questo dobbiamo aggiungere la mancanza di controlli atti ad evitare situazioni come quella verificatosi oggi che non fanno altro che mettere a rischio il personale e gli utenti. Esprimiamo la massima solidarietà al capotreno aggredito. Questo episodio insieme ai continui disagi e disservizi testimonia, ancora una volta, la totale cecità che affligge la Regione", conclude la nota.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggressione sul treno: arrivano 118 e Polfer, traffico ferroviario in tilt

ArezzoNotizie è in caricamento