Cronaca Pescaiola / Via Piero Calamandrei

Delirio in fabbrica ad Arezzo: operaio impugna il martello contro il collega. Licenziato

E' successo ieri in una ditta orafa di via Calamandrei, denunciato un lavoratore 30enne. I carabinieri e la prontezza di riflessi dell'aggredito hanno evitato il peggio

Immagine di repertorio

Nella giornata di ieri, i militari della sezione Radiomobile della compagnia di Arezzo hanno denunciato per minacce gravi un cittadino del Bangladesh di 30 anni. Poco prima i carabinieri erano intervenuti in una ditta orafa di via Calamandrei dove era stata segnalata una colluttazione tra due operai. Gli accertamenti hanno consentito di verificare che durante il turno di lavoro, per futili motivi, si era scatenata tra i due una lite, durante la quale un operaio aveva preso un martello dal banco di lavorazione e, brandendolo, aveva tentato di colpirlo. Solamente il riflesso dell’altro e l’intervento dei carabinieri avevano evitato il peggio. In relazione all’accaduto, l’impresa orafa ha licenziato il denunciato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Delirio in fabbrica ad Arezzo: operaio impugna il martello contro il collega. Licenziato

ArezzoNotizie è in caricamento