rotate-mobile
Cronaca Montevarchi

Prima la picchia davanti a tutti e poi le punta il coltello alla gola: arrestato

Tutto sarebbe iniziato da un banale litigio degenerato in un'aggressione in piena regola. Il responsabile, un 35enne, è stato arrestato dai carabinieri di Montevarchi

Prima il litigio davanti a tutti e poi l’aggressione finita con calci, pugni e un coltello puntato alla gola. Il cruento episodio è quello che si è verificato nei pressi di un centro commerciale di Montevarchi e per il quale è stato necessario l’intervento da parte dei carabinieri. Così come ricostruito dai militari, nel pomeriggio di qualche giorno fa, una ragazza ha richiesto l’intervento delle forze dell’ordine dopo aver detto di essere stata aggredita, percossa e minacciata da un uomo e una donna.

“Non appena giunti sul posto - spiegano i carabinieri - è stata raccolta la testimonianza della vittima e di altri presenti. Tutti hanno confermato come l’episodio sia partito come un banale litigio tra due donne e successivamente, a dare manforte ad una delle contendenti, si è aggiunto un uomo”.

Quest’ultimo si sarebbe scagliato contro una delle ragazze. Prima l’avrebbe colpita con schiaffi e calci e poi le avrebbe puntato contro un coltello. Da ultimo i due si sono dileguati lasciando sola la loro vittima. I carabinieri hanno avviato un’accurata indagine e, grazie al controllo delle immagini provenienti dalle videocamere di sicurezza, hanno identificato l'aggressore: un 35enne, pregiudicato, residente nel Valdarno aretino già agli arresti domiciliari per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. “I carabinieri hanno deferito l’uomo alla Procura della Repubblica di Arezzo, richiedendo all’autorità giudiziaria di emettere un provvedimento di aggravamento della misura cautelare in corso. Poco dopo il 35enne è stato ristretto al carcere di Sollicciano”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prima la picchia davanti a tutti e poi le punta il coltello alla gola: arrestato

ArezzoNotizie è in caricamento