Martedì, 16 Luglio 2024
Cronaca Castiglion Fibocchi

Un'altra aggressione a bottigliate. Poi la vittima chiama i carabinieri: "Mi stanno seguendo"

E' successo nella nottata tra sabato e domenica a Castiglion Fibocchi, finisce in ospedale un 30enne originario del Pakistan

Un'altra aggressione a bottigliate dopo quella di Campo di Marte di otto giorni fa e quella, ben più grave che ha visto seriamente ferito un 27enne residente ad Arezzo, consumatasi in centro storico giovedì 16 giugno.

Stavolta il teatro dello scontro è la provincia di Arezzo, per l'esattezza l'abitato di Castiglion Fibocchi. Sull'accaduto indagano i carabinieri aretini.

L'episodio si è verificato nella nottata tra sabato 25 e domenica 26 giugno. Due uomini che abitano in zona ma che sono originari del Pakistan sarebbero stati accerchiati da un gruppo di stranieri e uno di loro, un 30enne, sarebbe stato colpito con una bottiglia alla testa. Il 30enne è stato così accompagnato all'ospedale San Donato di Arezzo dove è stato medicato. Una volta dimesso (le sue condizioni per fortuna non sono gravi), è tornato verso casa. Ma nel tragitto di ritorno, intorno alle 2 di domenica mattina, ha allertato il 112, raccontando spaventato ai carabinieri della compagnia di Arezzo di sentirsi seguito. I militari sono sopraggiunti per un controllo, ma non c'erano altre persone oltre al 30enne in zona.

Per quanto riguarda l'aggressione, la vittima non ha saputo riferire agli inquirenti né chi fossero gli sconosciuti da cui è stato picchiato, né tantomeno i motivi della loro brutale azione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un'altra aggressione a bottigliate. Poi la vittima chiama i carabinieri: "Mi stanno seguendo"
ArezzoNotizie è in caricamento