Agenti della Municipale aggrediti a Campo di Marte: caccia all'assalitore

È accaduto nella notte appena trascorsa. L'autore dell'aggressione, subito dopo l'accaduto, si è dato alla fuga facendo perdere le proprie tracce

Prima l’arrivo della polizia municipale e poi la zuffa terminata con alcuni agenti aggrediti, un uomo in fuga e vetri del lunotto sull’asfalto. È questa la scena che alcuni residenti di Campo di Marte si sono trovati di fronte agli occhi ieri sera poco prima della mezzanotte. Un parapiglia, l’ennesimo, che ha visto coinvolti agenti della municipale e un gruppetto di giovani avventori dell’area. “La pattuglia è arrivata in tarda serata - raccontano alcuni testimoni - abbiamo sentito vociare qualcosa e poi il rumore dei vetri infranti oltre che dei tonfi sordi. E poi abbiamo visto un uomo lanciare sassi contro la polizia”.

A quanto pare, gli agenti aretini sarebbero giunti sul posto per normali e ordinarie attività di controllo del territorio. Al loro arrivo nei giardinetti situati in prossimità della stazione avrebbero trovato un gruppo di persone, tutte non italiane, assembrate e intente, a quanto pare, a consumare alcolici. Con ogni probabilità gli agenti avrebbero redarguito gli avventori per qualche comportamento illecito ma, stando ai racconti, uno di essi non ci avrebbe pensato due volte e raccogliendo da terra sassi e altri oggetti si sarebbe scagliato contro la pattuglia. Una scena rocambolesca terminata con il responsabile dell’aggressione in fuga.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quello accaduto la notte scorsa è soltanto l’ultimo episodio di microcriminalità che vede coinvolti cittadini stranieri. Dopo il blitz della polizia di Stato che ha consentito di arrestare due persone e recuperare dei cannabinoidi, continuano le attività di monitoraggio della città da parte delle forze dell’ordine in quelle che, notoriamente, vengono definite le zone più calde della città.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Coronavirus, sei nuovi casi nell'Aretino. Contagiati 19enni di ritorno da una vacanza all'estero

  • I 15 borghi fantasma della Toscana che dovreste visitare

  • Muore in moto a 51 anni: dramma alle porte della provincia di Arezzo. Era in viaggio col figlio

  • Pioggia di bonus in arrivo: sconti sulle cene al ristorante, scarpe, vestiti e arredi

  • Miss Toscana a 17 anni, il teatro Petrarca, gli affetti. Anna Safroncik: "Vi racconto la mia Arezzo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento