Cronaca Saione

Aggredì agente fratturandogli una gamba: domani il processo

L'episodio è avvenuto la settimana scorsa a Saione

E' stato arrestato al termine di una notte di tensione e di violenza, nella quale un agente della Polizia Locale è stato aggredito e ha riportato la frattura del perone. Domani si concluderà il processo per direttissima del 28enne tunisino finito in manette la notte di venerdì scorso.

Tutto ha avuto inizio con un violento litigio tra il tunisino e la moglie. I due si trovavano a Saione, per strada. Erano le 23 della sera quando una telefonata ha segnalato la lite al comando della Polizia Locale di Arezzo.  "Correte, un uomo sta picchiando una ragazza in mezzo alla strada".  Le telefonate si moltiplicarono e le pattuglie accorsero.

Un uomo, forse alterato dall'alcol, stava litigando con la moglie. I vigili tentarono di riportare la calma tra i due e avviarono le procedure per identificarlo. L'uomo risultò essere un 28enne tunisino, con  precedenti per furto e droga. Durante gli accertamenti, si ribellò agli agenti e loro estrassero le bombolette di spray al peperoncino. Ma la sostanza non sortì effetti: il 28enne finì a terra e un calcio ben assestato colpì uno dei due alla gamba destra. L'agente caduto ha riportato una frattura al perone: soccorso, la prognosi è di 36 giorni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredì agente fratturandogli una gamba: domani il processo

ArezzoNotizie è in caricamento